SNAV Folgore Massa sconfitta 3-1 nel derby con la Romeo Normanna Aversa

sabato 14 aprile 2018 1 commenti

La SNAV Folgore Massa perde 3-1 in casa (25-21, 17-25, 19-25, 23-25) con la Romeo Normanna Aversa e abbandona matematicamente ogni speranza di poter accedere ai playoff promozione in serie A2. 
La Romeo Normanna Aversa nonostante il fattore campo avverso si è dimostrata superiore alla Folgore Massa attuale. Nulla di nuovo sotto il sole. Stiamo parlando della società che probabilmente in estate ha speso più di tutte le altre per allestire la squadra e che non ha badato a spese nemmeno nel mercato di riparazione aggiungendo ad un organico già completo due giocatori del calibro di Torregrossa e Illuzzi lasciati liberi dal disciolto Cerignola. Una società che può vantare uno sponsor del calibro della Romeo Gestioni, la società dell’imprenditore napoletano Alfredo Romeo coinvolta nella vicenda CONSIP.
La Folgore Massa approfittando di una partenza al rallentatore dell’Aversa si è aggiudicata con pieno merito il set di apertura con il punteggio di 25-21. A partire dal secondo set la squadra ospite ha alzato il proprio livello di gioco mettendo in grosse difficoltà i ragazzi della Folgore Massa che pur impegnandosi al limite delle loro possibilità hanno pregiudicato la propria prestazione con troppi errori al servizio e diversi anche in attacco. Per avere ragione di una squadra in perfetta forma fisica come l’Aversa, a tratti devastante in attacco, la Folgore avrebbe dovuto ridurre al mini i propri errori cosa che purtroppo non è accaduta nemmeno nel quarto e decisivo set, l’unico in cui i padroni di casa sono riusciti a contrastare gli ospiti fino al termine, cedendo con il minimo scarto (23-25). Il punto che ha chiuso l’incontro è stato messo a segno dall’ex centrale della Folgore, Luca Torregrossa, che in segno di rispetto per gli amici che tuttora frequenta a limitato al minimo indispensabile la propria esultanza. 
Un incontro che nonostante alcune contestazioni per controverse decisioni arbitrali si è svolto con la massima correttezza sia in campo che sugli spalti, con i tifosi delle due squadre mischiati tra di loro senza alcuna separazione, che alla fine hanno accomunato entrambe le squadre in un unico applauso. Una scena impossibile a vedersi su campi di altre discipline sportive.
Con il Leverano ormai matematicamente sicuro del primo posto in classifica, rimane più che mai accesa la lotta per il secondo posto, ristretta a tre formazioni, Ottaviano, Aversa e Bari, racchiuse in due punti che si giocheranno tutto nelle prossime tre giornate, con l’Aversa che dovrà affrontare entrambe le avversarie e che vista la forma attuale diventa la squadra favorita per accompagnare il Leverano ai playoff promozione, mentre la Folgore Massa che la prossima settimana osserverà il turno di riposo (in quanto avrebbe dovuto giocare con il Cerignola che si è ritirato) dovrà contendere il quinto posto alla Giocoleria Virtus Potenza.

Share/Bookmark

Atletico Sorrento col vento in poppa, 6-0 al Lettere

lunedì 9 aprile 2018 0 commenti

Atletico Sorrento-Lettere 6-0

Atletico Sorrento: Armano, Arcucci, Veropalumbo (70’ Siniscalchi), Schiazzano; Palomba (60’ De Simone), Verde, De Maria, Russo (75’ Ruocco); Di Gregorio (77’ Iaccarino G.); Mantice (46’ Bisogno), Solimene. A disposizione: Di Leva, Longobardi. Allenatore: Ferrara.
Lettere: Mosca II, Palomba M., Alfano, Vuolo I, Vicedomini, Mosca I, Sansone (61’ Croce), Fallone, Lanese, Coppola, Vuolo II. A disposizione: Giordano. Allenatore: Vuolo.
Arbitro: D’Amato di Salerno.
Reti: 12’ Russo (S) rigore, 22’ Solimene (S), 50’ Solimene (S), 65’ Solimene (S), 69’ Solimene (S), 80’ Solimene (S).
Ammoniti: Giordano (L) dalla panchina.

Note: Entrambe le squadre senza il secondo portiere in panchina. Prima dell’inizio dell’incontro il presidente Antonino Schisano ha regalato una maglia dell’Atletico Sorrento al piccolo Giuseppe figlio di Antonino Gargiulo meglio conosciuto come Tony DJ venuto a mancare il settimana. A fine gara lo stesso Antonino Schisano ha dedicato la vittoria all’amico scomparso: "Vittoria dedicata a TE amico di tutti".

Vittoria in scioltezza per l’Atletico Sorrento che asfalta con un rotondo 6-0 il malcapitato Lettere presentatosi al Campo Italia con gli uomini contati. La squadra ospite tenta come può di opporsi alle folate degli attaccanti rossoneri ma è costretta a capitolare dopo appena 12 minuti quando Gian Maria Russo trasforma un calcio di rigore spiazzando Mosca. Subito dopo inizia lo show personale di Michele Solimene che a fine incontro ritroverà nel proprio carniere ben cinque segnature, la prima al 22’ del primo tempo le altre quattro nel corso della ripresa tra il 50’ e l’80’. Una performance che lo fa entrare in pompa magna tra i migliori “cannonieri di un giorno” della storia rossonera, secondo solo a Carletto Cuomo che il 17 maggio 1964 ne segnò 9 in 63 minuti allo Gelbison Cilento.
Un Atletico Sorrento che, una volta recuperato alcuni dei tanti infortunati di lungo corso, sembra essere ritornato quello del girone di andata giusto in tempo per la trasferta del prossimo  week end sul campo del Levorate un autentico spareggio per la seconda posizione in classifica alle spalle della capolista Olimpia Capri.

Share/Bookmark

Folgore Massa poco fortunata, cede 3-1 alla capolista Leverano

domenica 8 aprile 2018 0 commenti


La SNAV Folgore Massa sfodera una prestazione tutto sommato positiva, ma che purtroppo non le basta per strappare almeno un punto alla capolista Leverano (che fin qui dobbiamo ricordarlo sul proprio campo ha concesso un punto solo alla Romeo Normanna Aversa). Nel momento decisivo del quanto set l’arbitro giudica out una battuta vincente di Ferenciac e quest’errore peserà in modo decisivo sull’esito del set che terminerà 26-24 per Leverano. Rivista più volte al rallentatore la battuta era terminata abbondantemente in campo (vedi foto sopra), ma l’arbitro, molto probabilmente con la visuale coperta, o perlomeno disturbata, da un giocatore del Leverano, l’ha vista fuori condannando la Folgore alla sconfitta.
La Folgore scesa in campo in formazione tipo ha disputato un grandissimo primo set tenendo testa alla capolista per tutta la durata dello stesso riuscendo ad imporsi per 27-25 dopo aver annullato una palla set ai padroni di casa. 
Nel secondo e terzo set il Leverano è cresciuto notevolmente rispetto al primo parziale riuscendo ad imporsi abbastanza agevolmente per 25-19 e 25-17. Differenza di prestazioni che rimaneva immutata anche ad inizio quarto set con Leverano che giungeva ad un vantaggio massimo di +6 sul 14-8 ma poi doveva subire il prepotente ritorno della Folgore che recuperava tutto lo svantaggio accumulato riportandosi in pari sul 22-22 ma la capolista riusciva comunque a far suo il set grazie anche all’errore dell’arbitro evitando di andare al tiebreak, mentre la Folgore è costretta ad intraprendere il lungo viaggio di ritorno a mani vuote e con la sola soddisfazione di aver messo paura alla capolista.
Da stasera il pensiero è già rivolto al derby di sabato prossimo con la Romeo Normanna Aversa. Un incontro che almeno per l’Aversa sarà decisivo per la corsa ai playoff promozione. 

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.