Visualizzazione post con etichetta VOLLEY. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta VOLLEY. Mostra tutti i post

Una brutta Folgore lascia due punti a Galatina

lunedì 19 febbraio 2018 0 commenti

La SNAV Folgore Massa sconfitta al tiebreak dal fanalino di coda Galatina (25-19, 25-17, 13-25, 23-25, 15-13). Dopo i primi due set da dimenticare, Nicola Esposito modifica il sestetto e la Folgore vince facile il terzo. Grande battaglia nel quarto che la Folgore fa suo in rimonta. Nel tiebreak la Folgore parte bene ma poi si spegne, rimettendosi in moto solo sul 14-7 per Galatina, recuperando sino al 14-13.
Strana squadra il Galatina. Dopo aver chiuso il girone di andata con un solo punto all’attivo, ne ha conquistati sette nelle prime tre partite  del girone di ritorno imponendosi per 3-1 sul Marigliano e per 3-2 su Orthogea Ostuni e Folgore Massa. 
Per la Folgore - che in settimana si era vista sottrarre i tre punti ottenuti con la vittoria sul Cerignola successivamente ritirato dal campionato - una sconfitta che la allontana ulteriormente dalle prime quattro (-5 da Aversa e Bari, -9 Ottaviano che ha una partita in meno). 
Nicola Esposito inizia l’incontro con il sestetto consueto. Aprea in regia, Scialò opposto, Ferrini e Ferenciac di banda, Cuccaro e Deserio centrali, Denza libero. Nei primi due set una ricezione zoppicante e qualche errore di troppo in battuta permettono al Galatina di imporsi abbastanza facilmente con i parziali di 25-19 e 25-17. 
Ad inizio terzo set Nicola Esposito rivoluziona in sestetto inserendo Amitrano e Cormio di banda al posto dei deludenti Ferrini e Ferenciac e Miccio in regia al posto di Aprea. Come d’incanto la Folgore cambia marcia e si aggiudica il parziale con il punteggio di 25-13.
Quarto set molto combattuto. Galatina scappa sull’8-5 ma la Folgore ricuce il gap e aggancia i leccesi sul 9-9. Nuovo break Galatina che si porta a condurre 13-9 con rimonta e contro sorpasso Folgore 13-14. Ancora avanti Galatina (18-15) che tiene a distanza la Folgore fino al 23-21 ma poi deve subire il ribaltone definitivo propiziato dalle battute di Gianluca Amitrano e dai muri e le schiacciate di Peppe Scialò che permettono alla Folgore di imporsi per 25-23.
Nel tiebreak la Folgore parte subito bene e si porta a condurre 3-0 ma poi si spegne e subisce break a ripetizione: 4-4, 8-5, 10-6, 14-7 salvo poi riuscire ad annullare 6 match point risalendo fino al 14-13 mancando di un soffio una incredibile rimonta.

Share/Bookmark

Folgore Massa il nuovo centrale è Giò Mancusi

domenica 11 febbraio 2018 0 commenti

Ieri sera finalmente si è saputo il nome del nuovo centrale ingaggiato dalla Folgore Massa per sostituire l’infortunato Marco Della Mura fino al termine della stagione.
Si tratta del diciottenne Giò Mancusi proveniente dalla ASD Ischia Pallavolo di serie C. Un ragazzo da tempo sui taccuini dei selezionatori regionali con già due finali nazionali all’attivo. Nelle ultime due stagioni ha indossato la maglia della GIS Ottaviano, ma dall’inizio di questa stagione era ritornato ad Ischia.
Giò Mancusi ha avuto la possibilità di esordire in serie B con la maglia della Folgore Massa già ieri sera, durante il match vittorioso con l’Erredi Taranto, negli scambi finali del primo e terzo set, in sostituzione di Fabio Cuccaro.
Da applaudire la decisione della società biancoverde che, vista la situazione attuale di classifica, buona ma non ottima, ha preferito puntare su un giovane di belle speranze, piuttosto che su un elemento di maggiore esperienza che però sarebbe andato ad appesantire ulteriormente il budget societario senza per contro garantire concrete possibilità di aggancio alla zona playoff.  

Share/Bookmark

La Folgore Massa si sbarazza facilmente (3-0) dell’Erredi Taranto

sabato 10 febbraio 2018 0 commenti

Dopo il mezzo passo falso della scorsa settimana sul campo della Virtus Potenza la Folgore Massa torna alla vittoria da tre punti sbarazzandosi abbastanza facilmente dell’Erredi Taranto rifilandogli un netto 3-0 (25-18, 25-22, 25-12).
Il tecnico Nicola Esposito ripresenta la consueta formazione con Aprea in regia, Scialò opposto, Ferrini e Feranciac di banda, Cuccaro e Deserio centrali, Denza libero. Tra le file del Taranto l’ex martello della Folgore Emilio Russo. In tribuna l’infortunato Marco Della Mura.
La superiorità dei padroni di casa si rende manifesta fin dai primi scambi di gioco. Il Taranto riesce ad annullare lo svantaggio iniziale passando da 6-3 a 6-7 ma poi perde progressivamente contatto fino al 25-18 Folgore.
Secondo set con la Folgore subito avanti. Vantaggio massimo +5 sul 9-4 e fino al 12-7. Taranto approfitta di un leggero calo dei padroni di casa per annullare il gap sul 15-15 per poi portarsi addirittura avanti 16-17. Subito dopo però la Folgore riprende a macinare il proprio gioco e chiude il set 25-22 con due battute vincenti dell’architetto Gianluca Amitrano.
Terzo set senza storia. 5-1, 8-2, 11-3, 14-4, 17-5, la Folgore vola, Taranto annaspa. Si chiude sul 25-12 con un attacco da posto quattro di Scialò, poi tutti sotto la tribuna a festeggiare, con dedica della vittoria a Marco Della Mura.
Da segnalare l’esordio in B di Giò Mancusi giovane centrale ischitano, diciottenne con già due finali nazionali giovanili al suo attivo.
Domenica prossima, ore 18.00, Folgore impegnata in trasferta sul campo del fanalino di coda Olimpia SBV Galatina.

Share/Bookmark

Sabato sera al Palatigliana, Folgore Massa-Erredi Taranto

venerdì 9 febbraio 2018 0 commenti

Sabato pomeriggio al Palasport dell’Atigliana di Sorrento alle ore 18.00 si giocherà l’incontro della seconda giornata di ritorno del campionato di pallavolo maschile serie B girone G tra la SNAV Folgore Massa e l’Erredi Taranto.
Dopo ventuno giorni di assenza la Folgore Massa torna ad esibirsi al Palatigliana vogliosa di riscattare la sconfitta al tiebreak subita domenica scorsa a Potenza che l’ha fatta scivolare in quinta posizione scavalcata dalla MG2 Group Bari. Una Folgore che ha in animo di vendicare anche l’immeritata sconfitta subita dai tarantini all’andata, con tre set persi ai vantaggi, dopo che si era infortunato Giuseppe Scialò nel corso del primo set.
La società annuncia gradite sorprese e chiama a raccolta i propri sostenitori. Riguardo alla sorpresa qualcosa è già trapelato ma rispettiamo il volere del club e non la sveliamo. Se le indiscrezioni sono veritiere sarà sicuramente gradita ai numerosi tifosi della Folgore.

Arbitri designati La Rocca Giovanna di Latina (primo) e Costa Cosmo di Isernia (secondo).

Share/Bookmark

Folgore Massa in crescita, Ostuni battuto 3-0

sabato 20 gennaio 2018 0 commenti

La SNAV Folgore Massa batte 3-0 (25-20, 25-19, 25-23) l’Orthogea Ostuni e chiude il girone di andata al quarto posto con 24 punti. 
Coach Nicola Esposito inizia l’incontro con Aprea in regia, Scialò opposto, Ferrini e Ferenciac di banda, Della Mura e Deserio centrali, Denza libero. Primi due set condotti in porto con una certa facilità nonostante qualche errore di troppo in battuta. Ostuni presenta un sestetto non molto alto che ha il suo punto di forza in difesa e ricezione. Quelli della Folgore per metterli in difficoltà sono costretti a forzare la battuta e la percentuale di errori si alza. Alla lunga prevale la maggiore caratura tecnica della Folgore che si aggiudica i primi due set con punteggi simili 25-20 e 25-19.
Sul finire del secondo set il centrale Marco Della Mura accusa un infortunio al ginocchio destro ed è costretto ad uscire definitivamente lasciando il posto a Fabio Cuccaro.
Nel terzo set Ostuni riesce finalmente a non farsi staccare e approfittando di un leggero calo della Folgore abbinato ad una serie di scambi consecutivi in cui a loro riescono facili anche le cose difficili ottiene sei punti consecutivi passando dal 13-13 al 19-13. Quando ormai Nicola Esposito stava per attuare la mossa della disperazione invertendo la diagonale principale, Giuseppe Scialò riusciva a riconquistare la battuta con un attacco dei suoi. Subito dopo andava al servizio Paul Ferenciac che forzando la battuta metteva i gravi difficoltà la ricezione ospite e permetteva alla Folgore di annullare il break passando dal 15-21 al 21-21. Negli scambi successivi alcuni errori degli attaccanti pugliesi permettevano alla Folgore di aggiudicarsi il set con il punteggio 25-23 e di incamerare i tre punti.
La Folgore chiude il girone di andata con gli stessi punti racimolati nelle prime 13 partite della scorsa stagione. L’anno scorso in settima posizione, quest’anno in quarta. Tutto sommato la posizione in classifica rispecchia il reale valore delle squadre in campo. Le tre che la precedono hanno organici superiori a quello della Folgore che puntando molto sui giovani si è esposta al rischio di un rendimento meno omogeneo rispetto a quello che avrebbe potuto garantire un sestetto dotato di maggiore esperienza ma ha sicuramente maggiori margini di crescita. Dovesse ripetere lo stesso girone di ritorno della passata stagione (36 punti) la Folgore potrebbe ancora rientrare in gioco per i playoff promozione. 
Certo è che almeno in due o tre occasioni si poteva ottenere qualcosa in più. A Taranto con Scialò infortunato si è perso tre set ai vantaggi. Lo stesso a Tricase dove la Folgore ha dominato per buona parte dell’incontro ma alla fine ha perso 3-2. Un punto in più lo si sarebbe potuto conquistare anche nella trasferta di Marigliano. 
Rimuginare sugli errori del passato non porta alcun vantaggio. Molto meglio concentrarsi sul futuro e approfittare della settimana di riposa concessa dal calendario per preparare nel migliore dei modi le prossime sfide. Lavorare sodo per affrontare il futuro con maggior fiducia nei propri mezzi.

Share/Bookmark

UFFICIALE L’Udas Cerignola Volley si ritira dal campionato

Con un comunicato stampa l’Udas Cerignola Volley ha ufficializzato il ritiro della propria squadra dal campionato nazionale di serie B maschile, girone G ad una giornata dal termine del girone di andata. La notizia già nell’aria da diversi giorni era deflagrata dopo l’uscita delle designazioni arbitrali per gli incontri di questo week end in cui c’è scritto che l’incontro Olimpia SVB Galatina-Udas Cerignola Volley non si sarebbe disputato per ritiro dal campionato della società Udas Cerignola. Mancava ancora la spiegazione da parte della società che solo in tarda mattinata si è decisa a pubblicare il seguente comunicato: 

La dirigenza dell'Asd Udas Volley ufficializza il ritiro della propria squadra dal campionato nazionale di serie B maschile, girone G ad una giornata dal termine del girone di andata. Gli atleti non trasferiti entro le ore 12 di giovedi 18 u.s. possono, pertanto, tesserarsi per altra squadra nei campionati nazionali, come da Regolamento. Tanto è stato deciso a seguito della richiesta della quasi totalità degli atleti professionisti di trasferirsi in altre società in grado di garantire il regolare pagamento degli stipendi. Le sempre più problematiche difficoltà economiche del main sponsor, sopraggiunte a seguito degli accordi presi, ma comunque sin dall'inizio del campionato, hanno causato malcontento e, soprattutto, generato sfiducia negli atleti, compromettendo la stessa loro prestazione, sia in allenamento, che in partita. A nulla, o a poco, sono valsi gli sforzi e l'abnegazione dei dirigenti, l'impegno dell'amministrazione tutta, in primis del sindaco e dell'assessore Carlo D'Ercole, di reperire risorse e di coinvolgere imprenditori, tutti già impegnati nella sponsorizzazione di altre squadre e/o di altri eventi. Gli stipendi arretrati davano diritto al recesso dal contratto dei giocatori. A tutti gli atleti il nostro "In bocca al lupo" per il prosieguo dei campionati che andranno a giocare fino alla fine della stagione.

Share/Bookmark

Sabato sera Folgore Massa-Orthogea Ostuni

venerdì 19 gennaio 2018 0 commenti

Domani sera alle ore 18.00 al Palasport dell’Atigliana di Sorrento ultimo incontro del girone di andata per la SNAV Folgore Massa che riceve la visita dell’Orthogea di Ostuni squadra che attualmente occupa la decima posizione in classifica con 16 punti, mentre la Folgore è quarta con 21.
Una classifica che però potrebbe essere totalmente rivoluzionata nei prossimi giorni in seguito al ritiro dal campionato dell’Udas Cerignola, la squadra contro la quale la Folgore ha conquistato l’ultima vittoria casalinga imponendosi con un netto 3-0. La squadra della Capitanata ha già annunciato che domenica sera non si presenterà a Galatina mentre alcuni suoi giocatori hanno già trovato sistemazione presso altre formazioni. Il palleggiatore Illuzzi ha già raggiunto Luca Testagrossa alla Romeo Normanna Aversa. A guadagnarci di più dal ritiro del Cerignola e dal conseguente stravolgimento della classifica potrebbe essere l’Ottaviano che alla prima di campionato venne sconfitto 3-0 dai pugliesi, mentre la Folgore che ci ha vinto 3-0 sarebbe una delle più penalizzate e vedrebbe ulteriormente ridotte le proprie speranze di recuperare posizioni in classifica. Questa comunque è una faccenda che verrà affrontata con calma nelle prossime settimane. Al momento le attenzioni di coach Nicola Esposito e della squadra sono tutte rivolte all’incontro di domani sera. L'avversario è ostico ma se la Folgore si esprime al livello che le compete non dovrebbero esserci problemi per incamerare altri tre punti. Previsto come al solito il tutto esaurito con i tifosi più che mai gasati dalla bella vittoria di sabato scorso a Marigliano dove anche loro hanno svolto un ruolo determiante.
A dirigere l’incontro la coppia arbitrale composta da Emanuele Renzi e Simone Racchi.


Share/Bookmark

La Folgore Massa vince 3-2 a Marigliano

sabato 13 gennaio 2018 0 commenti

La SNAV Folgore Massa conquista un importantissimo successo vincendo 3-2 (20-25, 25-23, 25-22, 20-25, 18-20) su un campo difficile come quello di Marigliano e difende il quarto post in classifica dall’assalto delle avversarie. Tuttavia, se in casa bianco verde è grande la gioia per la vittoria, altrettanto grande se non addirittura maggiore è il disappunto per aver lasciato un punto alla Tya. 
È opinione diffusa che con un pizzico di determinazione in più, in alcuni momenti del match, la Folgore Massa avrebbe potuto tranquillamente chiudere lo stesso prima di arrivare al quinto set. Infatti, dopo essersi aggiudicata abbastanza nettamente il primo set col punteggio di 20-25, Aversa e compagni sono stati in vantaggio per buona parte del secondo set facendoselo scivolare dalle mani solo negli ultimi scambi quando forse credevano di esserselo già aggiudicato. 
Alla Folgore è andata ancora peggio nel terzo quando nettamente in vantaggio per 16-11 gli sono venute a mancare improvvisamente le forze permettendo al Marigliano di riportarsi in parità 16-16. A questo punto la Folgore faceva suo lo scambio successivo ma pagava pesantemente un incredibile svista arbitrale che gli costava tre punti, uno tolto e due regalati al Marigliano (quello della svista più il cartellino rosso) e nonostante la rabbiosa rimonta veniva battuta 25-22.
Ad inizio del quarto set la Folgore andava sotto 3-0 lasciando presagire lo stesso nefasto esito di alcune trasferte del recente passato in cui pur giocando relativamente bene si era tornati a casa a mani vuote. Subito dopo però Scialò e compagni piazzavano un parziale di 10-1 a proprio favore e si riappropriavano del bastone del comando, riuscendo a mantenerlo fine alla conclusione del set (20-25).
Alcune incertezze rischiavano di compromettere anche l’esito del tiebreak permettendo a Marigliano di conquistare quattro scambi di fila e di portarsi dal 5-6 al 9-6. La Folgore riusciva però immediatamente a reagire e ad annullare lo svantaggio per poi contendere punto a punto ai padroni di casa la vittoria dell’incontro annullandogli tre match point e facendosene a sua volta annullare uno prima di chiudere la contesa sul 18-20.
Al tirar delle somme la Folgore ha denotato alcuni piccoli miglioramenti rispetto alle ultime uscite ma ha fatto anche capire che c’è ancora parecchio da lavorare per raggiungere il top ma la speranza di tutti e che prima o poi ci arriveremo. È già accaduto nelle ultime due stagioni e potrebbe accadere anche quest’anno. 

Share/Bookmark

Per la Folgore Massa importante derby a Marigliano (stasera ore 18.30 diretta facebook)

Giornata di derby nel girone G della Serie B maschile di pallavolo. Delle sette partite in programma l’unica che non vede fronteggiarsi squadre della stessa regione è quella tra Orthogea Ostuni e Giocoleria Virtus Potenza. 
La Folgore Massa sarà impegnata con la Tya Marigliano alla ricerca di una vittoria che le permetterebbe di conservare il quarto posto in classifica e di rosicchiare qualche punto ad almeno una tra GIS Ottaviano e Romeonormanna Aversa che si affrontano in casa della seconda in un vero e proprio spareggio per la seconda posizione. Difficoltà ridotte al minimo per la capolista BCC Leverano nello scontro con il fanalino di coda Olimpia Galatina. 
L’incontro tra Tya Marigliano e SNAV Folgore Marigliano inizierà alle ore 18.30 e sarà diretto da Sorrentino Vincenzo (Primo Arbitro) di Salerno e Citro Giuseppe (Secondo Arbitro) di Bellizzi.
Diretta video sulla pagina facebook della Folgore Massa.

Share/Bookmark

Inizia bene il 2018 della Folgore Massa. Cerignola battuto 3-0

sabato 6 gennaio 2018 0 commenti

Inizia nel migliore dei modi il 2018 della Folgore Massa che in un Palatigliana ancora una volta gremito come un treno della circum all’ora di punta ha battuto 3-0 (25-22, 25-23, 25-15) l’UDAS Cerignola.
La Folgore è scesa in campo senza il centrale titolare Fabio Cuccaro peraltro degnamente sostituito da Marco Della Mura. Per il resto coach Nicola Esposito si è affidato ai soliti noti con Aprea in regia, Scialò opposto, Ferenciac e Ferrini di banda, Deserio altro centrale e Denza libero.  L’incontro con la squadra pugliese è stato meno impegnativo del previsto. Da una squadra che arrivava a Sorrento con solo un punto in meno della Folgore ci si sarebbe aspettato qualcosa in più di quello che si è visto in campo. Una ricezione a tratti imbarazzante con il ibero Cicconi molto spesso a far da spettatore. L’unico che ha cercato di tenere in piedi la baracca ofantina fin che ha potuto è stato l’ex opposto della Folgore Michael Palmeri. Evidentemente il trasferimento all’Aversa Normanna dell’altro ex della Folgore il centrale Luca Testagrossa ha notevolmente indebolito l’UDAS Cerignola che è riuscito a limitare i danni chiudendo i primi due set a stretto contatto della Folgore solo grazie a qualche errore di troppo, in special modo in battuta, dei padroni di casa. Alla fine, alla Folgore per riuscire ad imporsi nei primi due set è bastato alzare leggermente il ritmo nei finali di set. ridurre leggermente la propria percentuale di errori. 
Una Folgore comunque mai in affanno più che discreta in tutti gli altri fondamentali che ha mantenuto sempre il pieno controllo dell’andamento del gioco, ottenendo parecchi punti grazie a colpi di astuzia che approfittavano del cattivo piazzamento della difesa ospite per mettere il pallone a terra senza forzare. Buono anche il bottino di punti ottenuti dal muro della Folgore che si è rivelato decisivo soprattutto negli scambi finali dei primi due set. Nel terzo il Cerignola si è letteralmente squagliato come neve al sole, lasciando  campo libero alla Folgore. Peppe Scialò è stato ancora una volta il miglior realizzatore dell’incontro vincendo nettamente il duello a distanza con il dirimpettaio Michael Palmeri che alla fine si è consolato con il lungo e caloroso applauso tributatogli dai suoi ex tifosi.

Share/Bookmark

Stasera al Palatigliana Folgore Massa-Udas Cerignola

Con l’Epifania che tutta le feste porta via è ormai tempo di ripartire per tutti quei campionati che si sono fermati durante le festività natalizie. Si rimette in moto anche il campionato di pallavolo di serie B maschile che per la sera dell’Epifania ha in calendario le gare dell’undicesima giornata. Al Palatigliana di Sorrento con inizio alle ore 18 è in programma l’incontro tra la SNAV Folgore Massa e la UDAS Cerignola squadra nelle cui file milita l’ex opposto della Folgore Michael Palmeri.
Un incontro in cui la Folgore Massa deve assolutamente far suoi tutti e tre i punti in palio se non vuole far dilatare ulteriormente il distacco dalle prime tre, Leverano, Ottaviano e Aversa. Una vittoria per festeggiare nel migliore dei modi la nascita della piccola Alice figlia del secondo allenatore Morgan Celentano e dell’ex libero della Libertas Sorrento Daniela Celentano a cui vanno gli auguri di Penisola Sport.

Share/Bookmark

LARDINI, COACH NICA: “SFIDA DIFFICILE, MA AFFASCINANTE”

giovedì 21 dicembre 2017 0 commenti

La chiamata l’ha colto di sorpresa, ma al neo tecnico della Lardini Giuseppe Nica piacciono le sfide. Anche quelle difficili. Lo fu 13 anni fa a Vicenza, in A1, quando all’ultima curva del girone di andata da responsabile del settore giovanile prese le redini della Minetti Infoplus per dirigerla in acque sicure e cogliere l’ottavo posto finale, l’ultimo utile per disputare i playoff. Scenario simile a Filottrano, ma stavolta il domani è tutto da scrivere. “E’ una bella scommessa, da giocare e provare a vincere – ammette Nica, che oggi ha diretto il primo allenamento con il secondo Andrea Quintini e l’assistente Davide Persico –. Mi sono messo immediatamente a disposizione della società, per me è un’opportunità importante e ho voglia di mettermi in gioco. Che la situazione sia complicata lo dice la classifica, ma paradossalmente è anche affascinante. In fondo, le imprese più difficili sono quelle che regalano maggiori soddisfazioni”. Dagli inizi con la Libertas di Piano di Sorrento (la sua città natale, ma è residente a Meta, piccolo comune della penisola sorrentina) di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Gli scudetti e i titoli nazionali giovanili conquistati con Ester Napoli, Libertas Sorrento e Minetti Vicenza non bastano a raccontare interamente la storia di Giuseppe Nica, classe 1964, impegno nella pallavolo a 360°, anche nella crescita di tante atlete, oggi stabilmente in A1. Adesso ad attenderlo c’è la sfida di rilanciare la Lardini. “Cercherò di portare l’esperienza maturata in tanti anni vissuti in palestra, provando a trovare la chiave giusta, anche mentale, per far sì che le atlete possano mettere in campo quello che sanno fare. Credo sia stato fatto un buon lavoro fin qui, ora si tratta di dare una svolta al cammino, di provare a tirare fuori il meglio dal girone di ritorno. Vedendo le giocatrici in partita e diverse volte in allenamento mi sono fatto un’idea del loro valore e delle loro possibilità. Sono a loro disposizione, il lavoro di certo non mi spaventa”.

Share/Bookmark

Peppe Nica di nuovo in A1 con la Nardini Filottrano

Dopo la deludente prova di Firenze, la Lardini Volley Filottrano comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore Alessandro Beltrami. Una decisione non facile e presa a malincuore, ma dettata dalla volontà di dare uno scossone all’andamento della squadra dopo la decima sconfitta consecutiva e con un intero girone ancora da disputare. La società ringrazia Alessandro Beltrami per l'impegno profuso in questi mesi e la professionalità mostrata, augurandogli le migliori fortune.
La squadra è stata affidata al tecnico carottese Giuseppe Nica, -Pepe per gli amici - da un anno e mezzo responsabile del settore giovanile filottranese e tecnico di serie C e under 18, con alle spalle una lunga carriera che l’ha visto anche protagonista in serie A1 femminile alla guida della Minetti Infoplus Vicenza nella stagione 2004/2005. Nica dirigerà l’allenamento di domani pomeriggio al PalaBaldinelli. Con lui anche Andrea Quintini, di ritorno a Filottrano dopo gli splendidi successi ottenuti la scorsa stagione.

Share/Bookmark

Folgore Sottotono, ad Aversa occasione sprecata

domenica 17 dicembre 2017 0 commenti

La Snav Folgore Massa chiude malamente l’anno solare rimediano una secca sconfitta per 3-0 (25-22, 28-26, 25-18) nel derby con la Romeo Normanna Aversa. Un risultato che punisce troppo severamente una Folgore che pur non brillando è riuscita a giocare abbastanza dignitosamente per almeno due set e mezzo mollando solo nella parte finale del terzo set. L’incontro almeno per quello che si è visto in tv non è stato dei più entusiasmanti, causa forse un impianto di gioco bellissimo ma paradossalmente troppo dispersivo dove i circa cento spettatori presenti, tra cui una ventina di parte massese, sembravano molto meno di quelli che erano e non riuscivano a creare quel bella atmosfera che si vive al Palatigliana. Ad un certo punto, per come si era messa la situazione una Folgore che si fosse espressa almeno al 80% delle proprie possibilità avrebbe potuto portare a casa i tre punti abbastanza tranquillamente ma purtroppo Scialò e compagni non erano in una delle migliori serate e la Romeo Normanna Aversa pur priva del proprio palleggiatore titolare, il lettone di passaporto italiano Davis Krumins è riuscita seppur faticosamente a far sua i primi due set grazie anche a qualche piccolo aiutino da parte del primo arbitro la signora Nadia Spagnuolo di Salerno che ha tollerato parecchi palleggi poco ortodossi da parte di Lazzaro Gaetano palleggiatore di riserva dell’Aversa. Il colmo lo si è toccato a metà terzo set quando l’arbitro ha dapprima regalato un punto all’Aversa e subito dopo sanzionato con un cartellino rosso le proteste della Folgore che da quel momento in avanti ha praticamente smesso di combattere. Emblematica l’immagine di Nicola Esposito che si rimette la felpa e raccoglie qualcosa dalla panchina disinteressandosi di quel che accadeva in campo quando mancano ancora alcuni punti alla conclusione del match.
Dopo questa sconfitta la Folgore si ritrova a 12 punti dal primo posto e ad 8 dal secondo. La corsa ai playoff non è ancora del tutto compromessa ma per rientrare in gioco da qui in avanti servirà un cambio di marcia simile a quello attuato dalla stessa Folgore nel girone di ritorno delle ultime due stagioni, a cominciare dall’incontro con l’UDAS Cerignola in programma al Palatigliana il 6 gennaio prossimo.

Formazioni:

ROMEO NORMANNA AVERSA ACADEMY – Krumins, Berardi, Vetrano, Corti, Bonetti, Mandolini, D’Auge (L), Pappalardo, Conte, Gaetano, Nero (L); ne Di Vincenzo, Lentola. All. Mario Scappaticcio, Vice All. Antimo Del Prete.
SNAV FOLGORE MASSA – Aprea, Ferrini, Ferenciac, Cuccaro, Scialò, De Serio, Denza (L); Gargiulo, Amitrano, Cormio, Della Mura, Miccio, Pontecorvo (L). All. Nicola Esposito, Vice All. Morgano Celentano.
Primo arbitro Nadia Spagnuolo di Salerno; secondo arbitro Francesco Baldi di Salerno.

Share/Bookmark

La Folgore Massa si inchina al Leverano

domenica 10 dicembre 2017 0 commenti

La capolista BCC Leverano si è aggiudicata meritatamente il big match dell’Atigliana superando la SNAV Folgore Massa per 3 set ad 1 (19-25, 25-20, 16-25, 19-25). Squadra esperta e concreta il Leverano è sceso in campo con un preciso piano tattico da attuare per prevalere sulla Folgore e fin dall’inizio ha indirizzato tutte le proprie battute su Alessio Ferrini minandone ben presto l’efficienza in ricezione costringendolo spesso all’errore e ricavandone diversi breakpoint. Per contro le battute eseguite dai ragazzi della Folgore erano assai meno efficaci consentendo abbastanza spesso al palleggiatore ospite Andrea Laterza di fornire ottimi palloni alle proprie bocche da fuoco. La Folgore è riuscita a limitare i danni grazie soprattutto ad un superlativo Scialò in evidente crescita rispetto alle ultime apparizioni. Sul finale di primo set la Folgore si faceva cogliere per ben due volte in fallo di formazione permettendo ai pugliesi di incrementare ulteriormente il proprio vantaggio e di chiudere il parziale sul 25-19.
Ad inizio secondo set la situazione non cambiava e il Leverano allungava nuovamente nel punteggio costringendo Nicola Esposito a togliere dal campo Alessio Ferrini sostituendolo con Gianluca Amitrano. Il cambio si rivelava più che mai azzeccato: Le battute di Amitrano riuscivano a mettere in evidente difficoltà la ricezione del Leverano impedendogli di contrattaccare in modo efficace e propiziavano il sorpasso della Folgore che si portava a condurre 19-17. Orefice riusciva a mettere a terra due palloni consecutivi riportando nuovamente in avanti il Leverano ma la Folgore riconquistava il servizio con un attacco di Scialò. A questo punto Nicola Esposito giocava il jolly mandando in battuta Marcello Miccio al posto di Fabio Cuccaro e ne veniva ricambiato con due ace consecutivi e una difesa in tuffo dello stesso Miccio su attacco del centrale ospite che consentiva alla Folgore di incamerare un altro punto sul successivo contrattacco del solito Scialò. Azioni che esaltavo il tifo bianco verde che trasformava il Palatigliana in una bolgia infernale sospingendo la Folgore verso la meritata aggiudicazione del set.
Al cambio campo Nicola Esposito decideva di rimetter in campo la formazione iniziale. Quelli del Leverano ne approfittavano per riprendere a battere su Alessio Ferrini portandosi in vantaggio 6-2. A questo punto Esposito tornava sui propri passi e rimandava in campo Amitrano. Quelli del Leverano avendo ancora ben presente come si era concluso il set precedente iniziavano a battere con continuità su Ferenciac riuscendo in breve tempo a mandare in tilt pure lui, facendogli perdere sicurezza pure in attacco. Servirebbe un cambio per farlo rifiatare ma in panchina non c’è nessuno che possa sostituirlo. Sul 15-8 per Leverano entra Della Mura al posto di Deserio ma la mossa non è sufficiente per consentire alla Folgore di recuperare l’enorme svantaggio. Anzi, il Leverano approfitta di tre ace consecutivi di Pippo Scrimieri sul solito Ferenciac per incrementare ulteriormente il vantaggio chiudendo il parziale sul punteggio di 25-16.
Nel quarto set Nicola Esposito riconferma la formazione con cui aveva chiuso il terzo. Quelli del Leverano invece approfittano della falla aperta su Ferenciac in ricezione per accumulare subito un discreto vantaggio. Sul 9-4 a sfavore Nicola Esposito rimanda in campo Deserio al posto di Della Mura e Miccio per Aprea. La Folgore riesce a recuperare qualche punto ma purtroppo Ferenciac in ricezione continua a fare acqua. Al suo posto entra Ferrini, ma la pezza è peggio del buco ed allora ci si affida nuovamente a Ferenciac. Sul 20-14 a sfavore la Folgore ha un ultimo sussulto e riesce a rosicchiare tre punti al Leverano portandosi a -3 (20-17) salvo perderli nuovamente negli scambi successivi. Il set si chiude 25-19 per Leverano che questa sera si è dimostrata più forte della Folgore ricevendo l’applauso finale dello sportivissimo pubblico presente insieme ai ragazzi di casa che, onestamente, hanno fatto quanto era in loro potere.   

Folgore Massa: Aprea 3, Ferrini 2, Ferenciac 7, Cuccaro 7,Scialò 27, Amitrano 1, Della Mura 2, Denza (libero), Deserio 7, Miccio 0, Pontecorvo ne, Evangelista ne, Cormio ne. Allenatore: Esposito.
BCC Leverano: Sergio 9, Scrimieri 9, Galasso 9, Orefice 26, Serra 17, Laterza 4, Franco (libero), Savina ne, Cagnazzo G. ne, Francone ne, Miraglia ne, Allenatore: Zecca.
Arbitri: La Rocca e Costa.
Note - Durata set: 25’, 28’, 21’, 31’. Muri vincenti: Massa 5, Leverano 10; errori in battuta: Massa 11, Leverano 10; ace: Massa 2, Leverano 10.

Share/Bookmark

Stasera Folgore Massa-BCC Leverano grande pallavolo al Palatigliana

sabato 9 dicembre 2017 0 commenti

Questa sera alle ore 18.00 al Palatigliana di Sorrento va in scena il big match della nona giornata del girone G della serie B maschile di pallavolo tra la SNAV Folgore Massa e la capolista BCC Leverano che fin qui ha sempre vinto lasciando per strada solo due punti ad Aversa e Cerignola.
Una partita che mette uno di fronte all’altro due tra i bomber del girone, Giuseppe Scialò dalla parte della Folgore Massa e Alessandro orefice da parte del BCC Leverano, supportati dai due palleggiatori Gianpio Aprea e Andrea Laterza, tutti elementi capaci di ben comportarsi anche in A2. Da non sottovalutare i due martelli dei pugliesi Stefano Sergio e Andrea Galasso cui la Folgore risponde con i giovani Alessio Ferrini e Paul Ferenciac che fin qui hanno alternato ottime prestazioni ad altre meno buone, anche nel corso della stessa partita ma che con l’apporto del pubblico del Palatigliana sapranno senz’altro tirar fuori il meglio del loro repertorio. Completano la formazione pugliese i due centrali Filippo Scrimieri e Marco Serra e il libero Matteo Franco a cui la Folgore risponde con i centrali Fabio Cuccaro e Michele Deserio e il ibero Luigi Denza.
La Folgore che dopo il passo falso di domenica scorsa a Tricase da dove poteva tranquillamente tornare a casa con tre punti ma invece ne ha colto solo uno è scivolata a sei punti dal vertice per cui stasera deve far di tutto per conquistare la vittoria in modo da accorciare la classifica.
Un incontro del genere merita due arbitri di eguale spessore e questa volta la FIPAV non ha badato a spese inviando Giovanna La Rocca di Latina (primo arbitro sul seggiolone) e Cosmo Costa di Isernia (secondo arbitro tra le due panchine).
Come al solito spettacolare la cornice di pubblico che sarà offerta dal Palatigliana per cui si consiglia vivamente di giungere al palazzetto con almeno mezzora di anticipo sull’orario di inizio.

Share/Bookmark

A Tricase Folgore sconfitta al tiebreak

domenica 3 dicembre 2017 0 commenti

La SNAV Folgore Massa torna dalla trasferta più lunga del campionato, quella di Tricase, comune a pochi chilometri da Santa Maria di Leuca - in pratica sulla punta del tacco d'Italia - con un solo punto in saccoccia. Un incontro rocambolesco che la Folgore ha iniziato malissimo il primo set ritrovandosi ad un certo punto a -10 punti dai padroni di casa (20-10) salvo poi dar luogo ad una strepitosa rimonta che si è interrotta a -1 dall'aggancio (22-21). Perso il primo set 25-21 ha dominato i due successivi, distanziando nettamente il Tricase 19-25 e 15-25 mentre il tecnico di casa, Michele De Giorgi, fratello del più famoso Fefè, operava numerose sostituzioni nel vano tentativo di arginare gli attacchi di Scialò e compagni. Quando sembrava che i biancoverdi avessero la vittoria in pugno, inaspettatamente, ad inizio quarto set la squadra di casa riusciva a ribaltare la situazione sfavorevole con una partenza sprint guadagnando in poco tempo un vantaggio di 7 punti (12-5) su una Folgore che appariva nuovamente frastornata. Il vantaggio del Tricase rimaneva sostanzialmente immutato fino al 17-11 quando si arrivava al turno al servizio di Paul Ferenciac che con una serie di battute al salto ben assestate propiziava un altra clamorosa rimonta della Folgore che riusciva addirittura a scavalcare i padroni di casa portandosi a condurre 18-17. Così come nel primo set la Folgore non riusciva a concretizzare la rimonta e doveva inchinarsi alo sprint finale dei padroni di casa, che agevolati da un errore arbitrale e da un cartellino rosso mostrato ad Amitrano per proteste eccessive si aggiudicavano il set con il punteggio di 25-22. Si andava così al quinto set. Il primo break era dei padroni di casa che si portavano avanti 7-5 ma la Folgore reagiva immediatamente e si aggiudicava quattro scambi consecutivi portandosi a sua volta avanti 9-7. Il Tricase spinto dal'incitamento dei propri tifosi riusciva nuovamente a ribaltare la situazione sul 13-11 e poi sul 14-12. Due attacchi punto di Ferrini e un servizio vincente di Amitrano consentivano alla Folgore di annullare due match point e di procurarsene a sua volta due, ma alla fine i padroni di casa riuscivano a prevalere conquistando il set con il punteggio di 18-16.
Purtroppo per la Folgore questo vuol dire terza sconfitta su quattro partite giocate in trasferta, perdita del secondo posto in classifica e distacco dalla testa che è salito a sei punti. A questo punto diventano fondamentali i prossimi due incontri con Leverano (sabato prossimo al Palatigliana) e Aversa Normanna (il sabato successivo in trasferta).

Share/Bookmark

Folgore Massa netto 3-0 al Matervolley

sabato 25 novembre 2017 0 commenti

La Folgore Massa riscatta la sconfitta di sabato scorso ad Ottaviano battendo, abbastanza agevolmente, per 3 set a 0 (25-19, 25-12, 25-17) la giovane formazione del Matervolley Castellana.
Mister Nicola Esposito ne approfitta per concedere un turno di riposo al capitano Gianpio Aprea reduce dal doppio infortunio alla caviglia in modo da averlo in piena forma nei prossimi incontri. Al suo posto, in regia, si accomoda Marcello Micco, con Peppe Scialò opposto, Alessio Ferrini e Paul Ferenciac in banda, Fabio Cuccaro e Michele Deserio centrali, Luigi Denza libero.
I giovani del Matervolley hanno molti margini di miglioramento davanti a loro ma per il momento sono ancora troppo acerbi e possono opporre una scarsissima resistenza ad una squadra come la Folgore. Partita senza storia fin dai primi scambi. Padroni di casa subito nettamente avanti (8-4) che poi si limitano ad amministrare chiudendo il primo parziale sul 25-19. A partire dal secondo set mister Esposito decide di dare spazio anche ad Elio Cormio e Marco Della Mura inserendoli al posto di Ferenciac e Cuccaro ma la musica non cambia, anzi, la Folgore si impone ancora più nettamente conquistando il secondo parziale con il punteggio di 25-12. Ad inizio terzo set i ragazzi della Folgore hanno un calo di attenzione permettendo al Matervolley di portasi a condurre 6-1 ma basta un time out per ritrovare la concentrazione, annullare lo svantaggio in men che non si dica (10-10) e proseguire di slancio chiudendo il terzo set sul 25-17 in meno di 90 minuti di gioco complessivo.
La prossima settimana Folgore Massa impegnata a Tricase (Lecce) domenica sera alle 18.00 

Share/Bookmark

Una brutta Folgore sconfitta nettamente ad Ottaviano

sabato 18 novembre 2017 0 commenti

Continua la serie negativa della Folgore Massa sul campo di Ottaviano. Le aspettative della vigilia di poter finalmente tornare a casa con i tre punti sono puntualmente naufragate una volta in campo. La Gis Ottaviano si è dimostrata nettamente superiore alla Folgore assumendo il comando delle operazioni fin dai primi scambi di gioco e lo ha mantenuto per tutta la durata dell’incontro fatta eccezione per due periodi - fine primo set e metà terzo set – gli unici in cui si è vista all’opera la vera Folgore. Una Folgore a tratti troppo brutta per essere vera, handicappata anche dall’infortunio occorso ad inizio del terzo set al palleggiatore Gianpio Aprea che ha preso un pestone sulla caviglia infortunata sabato scorso ed è stato costretto ad abbandonare definitivamente il campo. Escludendo i due periodi suddetti in cui la Folgore ha prevalso sull’Ottaviano per 14-7 e 12-6 nel resto del match l’Ottaviano ha prevalso abbastanza nettamente: 20-15, 25-13, 14-5, 25-14 denotando una superiorità talmente schiacciante quasi si trattasse di un match tra una squadra che lotta per la promozione ed una che invece lotta per non retrocedere. 
Il primo dei due periodi in cui la Folgore ha giocato da Folgore le è valso addirittura la conquista del primo set che si è aggiudicato con il punteggio di 27 a 29 dopo aver recuperato dal 20-15 e aver annullato tre palle set ai padroni di casa. Una rimonta concretizzatasi quasi tutta nel turno di servizio di Fabio Cuccaro che con le sue battute flottanti è riuscito a mettere in grossa difficoltà la ricezione dell’Ottaviano impedendole di fornire palloni puliti al palleggiatore Libraro. 
A quel punto si è creduto di aver trovato l’arma efficace per sconfiggere l’Ottaviano ed invece all’inizio del set successivo i padroni di casa hanno piazzato un 5-0 che ha definitivamente tagliato le gambe alla Folgore che non è stata più in grado di reagire perdendo il set col punteggio di 25 a 13. Un tentativo di reazione si è avuto solo a metà del terzo set sul punteggio di 14-5 per l’Ottaviano, quando la Folgore ha ottenuto un parziale di 12 a 6 a proprio favore portandosi a tre punti dai padroni di casa. Nel momento di difficoltà l’Ottaviano faceva ricorso a diversi trucchi del mestiere riuscendo infine ad anestetizzare la possibile rimonta di Scialò e compagni e conquistando il set col punteggio di 25-20.
Quarto set molto simile al secondo sia come andamento, che come punteggio finale, 25-14 e tutti a casa. Con la speranza che la sconfitta odierna possa servire come insegnamento per il futuro.
Sabato prossimo la Folgore sarà impegnata al Palatigliana (ore 18) con il Matervolley Castellana Grotte.

Share/Bookmark

Stasera (18.30) big match tra Gis Ottaviano e Folgore Massa

Si gioca stasera al PalaGis di Ottaviano, con inizio alle ore 18.30, l’incontro valido per la sesta giornata del campionato di pallavolo maschile, serie B girone G, tra l’Emrafoods Gis Ottaviano e la SNAV Folgore Massa.
Un derby regionale divenuto abituale nelle ultime stagioni che finora ha visto sempre primeggiare l’Ottaviano anche se nell’ultima occasione, il 4 marzo scorso, i ragazzi della Folgore andarono molto vicini al colpo grosso e in vantaggio di 2 set ad 1 smisero improvvisamente di giocare e furono battuti 15-11 al tiebreak. 
Negli anni passati la Folgore si è sempre presentata ad Ottaviano indietro in classifica, quest’anno invece ci va con tre punti di vantaggio (12 a 9) sui rivali che hanno iniziato il campionato con due sconfitte per 3-0 con Udas Cerignola (fuori) e BCC Leverano (in casa) per poi riprendersi vincendo le tre successive con Ostuni (1-3 fuori), Potenza (3-1 in casa) e Taranto (3-0 fuori). Folgore che invece, come sappiamo, ha vinto 4 delle 5 partite disputate perdendo solo a Taranto (di misura seppure per 3 set a 1) quando dovette fare a meno dell’opposto Giuseppe Scialò per buona parte dell’incontro causa infortunio.
Folgore che va ad Ottaviano decisa a mettere finalmente una pietra sopra alla serie negativa potendo contare su tutti i titolari. In settimana avevano destato qualche preoccupazione le condizioni di salute del capitano Gianpio Aprea costretto ad abbandonare il campo sul 18-14 del quarto set con il Bari per una distorsione alla caviglia. Le ultime notizie che ci giungono dalla società lo danno per pienamente recuperato e pronto a scendere in campo per dar corpo all’ennesimo duello col palleggiatore della GIS Antonio Libraro. Una sfida che mette uno di fronte all’altro due tra i migliori palleggiatori del girone. Due atleti che non sfigurerebbero nemmeno in A2.
Folgore che va ad Ottaviano con un discreto numero di sostenitori al seguito, mentre chi non è riuscito ad andare potrà seguire l’incontro attraverso la diretta video irradiata attraverso la pagina facebook della Folgore Massa.
L’incontro sarà diretto dal signor Dario De Martino (primo arbitro) e dalla signora Assunta De Curtis (secondo arbitro) entrambi del CP Fipav di Napoli.

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.