Visualizzazione post con etichetta VOLLEY. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta VOLLEY. Mostra tutti i post

Folgore Massa, dall’Emma Villas Siena arriva lo schiacciatore Leonardo Fantauzzo

giovedì 19 luglio 2018 0 commenti

Inizia a delinearsi il roster della SNAV Folgore Massa che prederà parte al prossimo campionato di serie B. È di ieri pomeriggio l’annuncio del primo colpo di mercato messo a segno da parte della società biancoverde che è riuscita ad ottenere in prestito per una stagione dalla Emma Villas Siena (società Toscana di Super Lega) Leonardo Fantauzzo uno dei giovani ricettori più forti e promettenti dello scorso campionato di serie B. 
Leonardo Fantauzzo nato ad Arezzo l’11 luglio 1997 (21 anni, altezza 180 cm) è cresciuto nel settore giovanile dell’Emma Villas Siena. Il suo ruolo è quello dello schiacciatore ricevitore (ma ha giocato anche nel ruolo di libero). Nella scorsa stagione Fantauzzo è stato protagonista di un grande campionato di serie B nelle fila della Sir Safety Mericat Perugia (a cui era stato trasferito in prestito dalla Emma Villas Siena) avendo più volte anche l’onore di allenarsi con la squadra maggiore della Syr Safety Perugia (formazione campione d’Italia 2017-18) insieme ai vari Zaytsev, Atanasijević, Podraščanin, Colaci e compagni. 
Alla corte di mister Esposito arriva un lottatore che darà tanta qualità alla fase di seconda linea che è stata il tallone di Achille della Folgore Massa in molti match della passata stagione. Un ragazzo che ha ancora ampi margini di miglioramento soprattutto in attacco  e che se continuerà il trend di crescita delle ultime stagioni si toglierà parecchie soddisfazioni entrando nel cuore dei tifosi della Folgore.

Share/Bookmark

Folgore Massa: Siamo pronti a stupire

martedì 17 luglio 2018 0 commenti

Mentre si sta per concludere il mercato trasferimenti per quei giocatori di pallavolo che durante la scorsa stagione erano già negli organici delle squadre che hanno preso parte ai Campionati di SuperLega e Serie A2 (per tutti gli altri invece ci sarà tempo ancora durante i prossimi mesi estivi) la Folgore Massa, attraverso un post pubblicato sulla propria pagina facebook fa sapere ai propri sostenitori di aver ultimato l’allestimento della formazione che prenderà parte al prossimo campionato di serie B.
Da quel che si è potuto sapere la squadra sarà ancora una volta incentrata su un nucleo storico di giocatori locali a cui verranno affiancati giovani talenti provenienti dai vivai delle squadre di serie A1 e A2 in modo da approntare una formazione in grado di competere nella parte alta della classifica ma dai costi non eccessivi. Una formazione che sarà ancora una volta affidata al giovane tecnico carottese Nicola Esposito.

Queste le dichiarazioni del ds Fabrizio Ruggiero: 

“La squadra è fatta, aspettiamo solo l’ultimo nulla osta da un giovane in cui crediamo fortemente e poi potrò dirmi davvero felicissimo del mercato svolto! Giorno per giorno sono certo che i nostri tifosi, tra conferme e nuovi acquisti, si innamoreranno di questa nuova Folgore! Abbiamo fatto scelte ben precise in linea con le uniche cose che davvero ci danno l’entusiasmo di fare Volley! Abbiamo pescato nei vivai della Super Lega ragazzi che hanno fame di vincere. Vogliamo che la Folgore sia una culla per giovani talenti che possano essere traino per tutto il vivaio biancoverde. Si può vincere in tanti modi ma noi per essere felici, vogliamo provare a farlo con il lavoro in palestra e con l’entusiasmo dei ragazzi. Per formare questa squadra anche quest’anno stiamo compiendo grandi sforzi economici ma sono certo che i nostri sponsor apprezzeranno le linee guida di un progetto che mette al centro i giovani e la voglia di costruire successi attraverso lavoro, passione ed entusiasmo”.

Come di consueto i giocatori della nuova rosa verranno annunciati uno alla volta nei prossimi giorni.

Share/Bookmark

Italia-Brasile 3-2 grande festa per i seimila del Palasele

venerdì 15 giugno 2018 0 commenti

Sono le ore 22.31 del 14 giugno quando il muro di Anna Danesi ferma l’attacco della opposta brasiliana Monique permettendo all’Italia di aggiudicarsi il tiebreak con il punteggio di 15-12 e di battere il Brasile per 3-2 (22-25, 25-20, 17-25, 25-19, 15-12) e di conquistare un successo meritatissimo che, forse, avrebbe potuto essere anche più netto di quello che è stato. Un successo che riempie di gioia i seimila e passa spettatori che hanno gremito il Palasele di Eboli nella giornata conclusiva del quinto round della VNL femminile 2018. Entusiasmo alle stelle e festeggiamenti che vanno avanti per parecchio tempo dopo la conclusione del match esaurendosi solo quando il bus della nazionale lascia definitivamente il Palasele. Un successo che ci ha procurato le stesse emozioni di un altro 3-2 al Brasile, quello dell'Italia di Bearzor ai mondiali di Spagna 82. Ieri però tra le protagoniste dell'impresa c'era pure una ragazza della nostra terra che abbiamo visto crescere e spiccare il volo fino a diventare una delle migliori al mondo nel suo ruolo (se non la migliore in assoluto) che risponde al nome di Monica De Gennaro. Nell'occasione ben supportata da tutte le compagne che sono in campo, dalla Ortolani, best scorer dell'inconto con 20 punti, a Paola Egonu che si è fermata solo a 17 ma ha giocato per intero solo gli ultimi due set. Alle due centrali Danesi (16) e Chirichella (13) che davanti al proprio pubblico ci ha messo pure lei il cuore. A Lucia Bosetti (9), Ofelia Malinov (6) e Beatrice Parrocchiale. Unica insufficiente Camilla Mingardi che forse si è trovato a ricoprire un ruolo ancora non alla sua portata ma che vista la giovane età va pure lei assolta e accomunata alle compagne in questo storico successo sul Brasile a quasi sette anni di distanza dall'ultima volta: 2 novembre 2011 Sapporo (Gappone) Coppa del Mondo.
Un Italia che al tirar delle somme si dimostra nettamente superiore al Brasile anche se deve sudare per più di duo ore per portare a casa la vittoria. Fatto sta che i due allenatori, Mazzanti e Zè Roberto, giocano a nascondersi e a confondere le idee all’avversario, ammesso che al giorno d’oggi ciò sia ancora possibile. Senza Pietrini (partita ieri sera per andare a giocare le finali nazionali under 18 con la sua società di appartenenza il Volleirò Casaldepazzi) Mazzanti lascia fuori dalla formazione iniziale anche Paola Egonu schierando Malinov in regia, Ortolani opposta, Bosetti e Mingardi di mano, Chirichella e Danesi centrali, De Gennaro libero. Scelte, sopratutto quella di Mingardi, che lasciano subito perplessi gli addetti ai lavori. Nessuno meglio di Mazzanti che la vede all’opera tutti i giorni può conoscere le qualità di Camilla Mingardi ma ci si chiede perché l’abbia mandata nella mischia nella partita più importante senza farle giocare nemmeno un minuto nei match precedenti dove ce ne sarebbe stata più volte l’opportunità senza correre rischi. Mingardi si butta nella mischia con grande furore ma purtroppo tradita dall’emozione commette diversi errori, ben cinque, che peseranno tantissimo sull’esito del primo set aggiudicatosi dal Brasile col punteggio di 25-22. 
Nel secondo set, con l’Italia nuovamente in difficoltà, Mazzanti si decide a mandare in campo Paola Egonu al porto di Mingardi. L’ingesso di Egonu (5 punti) da la carica alle azzurre che recuperano lo svantaggio e volano via aggiudicandosi il parziale con il punteggio di 25-20. Incredibilmente ad inizio terzo set Mazzanti ripropone Mingardi nello starting six lasciando nuovamente Egonu un panchina. Purtroppo il rendimento di Mingardi non migliora e il Brasile ne approfitta per schizzare via nel punteggio. L’ingresso di Egonu avviene quando è già troppo tardi. L’Italia recupera gran parte dello svantaggio, ma un paio di errori consecutivi la ricacciano nuovamente indietro permettendo al Brasile di aggiudicarsi il parziale con i punteggio di 25-17.
Nel quarto set finalmente Mazzanti mette in campo la formazione migliore e l’Italia come d’incanto torna a volare, dimostrandosi nettamente superiore alle avversarie. Serena Ortolani schierata nel ruolo di opposto mette a terra sette palloni. Egonu dimostra di cavarsela discretamente anche nel ruolo di schiacciatrice ricevitrice e mette a terra cinque palloni, uno dei quali da seconda linea direttamente su un recupero in tuffo di Monica De Gennaro fa innalzare a livelli stratosferici l’entusiasmo del Palasele. L’Italia si aggiudica il quarto parziale con il punteggio di 25-19 e si appresta a giocare il tiebreak con la consapevolezza di essere la squadra più forte.
Ad inizio quinto set il Brasile strappa subito il break ma l’Italia riesce altrettanto rapidamente ad annullarlo e piazza a sua volta il controbreak portandosi a condurre 10-7. Quando la vittoria sembra ormai in pugno il Brasile riesce nuovamente a recuperare annullando completamente lo svantaggio sul 10 pari ma nel finale di set le azzurre tornano a prevalere chiudendo il match sul 15-12 con il muro di Anna Danesi sul’attacco della opposta brasiliana Monique. In campo e sugli spalti si scatena la festa dei seimila del Palasele mentre le atlete brasiliane lasciano mestamente il terreno di gioco e qualcuna di loro si lascia scappare pure qualche lacrima.

In virtù di questo successo le ragazze di Mazzanti hanno chiuso al sesto posto della classifica generale (10v, 29 punti) la prima edizione della Volleyball Nations League. Dopo aver perso le quattro partite iniziali sono riuscite a vincere 10 delle ultime 11 mancando per poco la qualificazione alla Final Six di Nanchino. Partita dopo partita il commissario tecnico Davide Mazzanti è riuscito a far emergere sempre di più l’identità di gioco che aveva in mente riuscendo anche a valorizzare elementi di grande talento quali Elena Pietrini e Marina Lubian che potranno tornare molto utili alla squadra nei prossimi impegni primo tra tutti il Mondiale in Giappone del prossimo ottobre in vista del quale le azzurre dovranno ripartire da questi segnali positivi, preparandosi ad affrontare un lungo periodo di lavoro che inizierà a luglio a Roma.
Qui sotto le dichiarazioni rilasciate al termine del match dal tecnico Davide Mazzanti e dalla palleggiatrice Ofelia Malinov all’addetto stampa della federazione
DAVIDE MAZZANTI: “Siamo molto felici di aver chiuso in questa maniera la Volleyball Nations League, abbiamo confermato che i progressi nel corso del torneo ci sono stati eccome. Dopo un avvio difficile questa striscia di otto vittorie consecutive conferma quanto la squadra sia stata capace di crescere. Partita dopo partita si è vista sempre di più quella identità di gioco che ho chiesto alle mie ragazze. Stasera non era facile scendere in campo dopo la delusione della mancata qualificazione alla Final Six, ma soprattutto grazie a questo straordinario pubblico siamo riusciti a disputare una bellissima partita. Sono i sicuri che i nostri tifosi si siano divertiti, insieme al Brasile abbiamo dato vita ad un bellissimo spettacolo.
In merito all’assenza di Elena Pietrini e Marina Lubian voglio chiarire che il fatto di posticipare le Finali Nazionali Under 18 era stata una mia decisione per permettere alle ragazze di poter completare un percorso al quale tenevano moltissimo. È chiaro che se fossimo stati ancora in corsa per la Final Six non mi sarei mai privato delle due giocatrici.
Ora avremo un periodo di stacco e poi inizieremo a Luglio la lunga marcia d’avvicinamento al Mondiale, ci sono tante note positive dalle quali ripartire”.

OFELIA MALINOV: “Sono davvero felice, è stata una serata bellissima, davanti a un meraviglioso pubblico siamo riusciti a battere il Brasile. Nonostante la delusione per non essere riuscite a qualificarci alle Finali, siamo scese in campo con tanta determinazione, anche perché con tutta questa gente era difficile fare il contrario. Da questa VNL usciamo con la consapevolezza della nostra forza, ma anche sapendo che si sono ampi margini di miglioramento. Dovremo usare il periodo che ci separa dal Mondiale per crescere sempre di più e trovare la nostra vera identità di gioco”.

Tabellino: Italia - Brasile 3-2 (22-25, 25-20, 17-25, 25-19, 15-12)

ITALIA: Bosetti 9, Chirichella 16, Ortolani 20, Mingardi 4, Danesi 16, Malinov 6. Libero: De Gennaro. Parrocchiale, Cambi, Egonu 17. N.e: Fahr, Degradi (L). All. Mazzanti
BRASILE: Gabi 4, Adenizia 11, Monique 16, Amanda 11, Roberta 6, Beatriz 12. Libero: Suelen. Carol 1, Macris, Rosamaria 9, Leao, Gabriella. N.e: Tandara. All. Zè Roberto
Spettatori: 6000. Durata Set: 28’, 32’, 26’, 34’, 18’.
ITALIA: 10 a, 12 bs, 18 m, 31 et.
BRASILE: 2 a, 7 bs, 16 m, 19 et.

Share/Bookmark

VNL Eboli: Italia-Belgio 3-0 stasera il big match con il Brasile

giovedì 14 giugno 2018 0 commenti


Anche la seconda giornata del quinto round della VNL femminile 2018 in corso ad Eboli dal 12 al 14 giugno rispetta pienamente i pronostici della vigilia con le scontate affermazioni di Brasile e Italia ai danni rispettivamente di Thailandia e Belgio.
Meno facile del previsto l’affermazione delle sudamericane sulle asiatiche. Dopo aver vinto abbastanza agevolmente il primo set 25-16 le brasiliane cominciano ad accusare il gioco veloce delle thailandesi riuscendo comunque a portare a casa anche il secondo set per 25-22. Nel terzo set le asiatiche riescono ad avvantaggiarsi fin dagli scambi iniziali, incrementando il vantaggio fino al 18-25 finale. Una conquistato il set le thailandesi danno la chiara impressione di sentirsi appagate del parziale conquistato e mollano la presa lasciandosi battere 25-13. A tirar delle somme si è visto un Brasile poco entusiasmante che ha perso nettamente il confronto a distanza con l’Italia che ha vinto entrambi gli incontri contro le stesse avversarie per 3-0 senza mai correre rischi seri. 
L’Italia scesa in campo nel secondo match della giornata con Carlotta Cambi in regia al posto di Lia Malinov ha superato il Belgio con un netto 3-0 (25-22, 25-18, 25-19). Azzurre trascinate alla vittoria dalla brillante prestazione delle giovanissime Paola Egonu e Elena Pietrini con 19 punti a testa. Discreto anche il bottino portato a casa da Lucia Bosetti (12 punti). Poco servite le centrali, Danesi (6), Lubian (2) e Chirichella (1) mentre spiccano dal tabellino i 5 punti messi a segno da Carlotta Cambi che gli appassionati di volley della penisola sorrentina hanno avuto modo di ammirare da vicino la scorsa estate al torneo di beach volley degli Zoccoli Volanti.
Da segnalare l’utilizzo di Beatrice Parrocchiale nel ruolo di schiacciatrice-ricevitrice con Alice Degradi secondo libero. Parrocchiale è entrata nei finali di set a rafforzare la ricezione al posto di Elena Pietrini.
Purtroppo le concomitanti vittorie di Olanda (3-1 alla Cina) e Turchia (3-1 sulla Germania) estromettono l’Italia dalla corsa alla Final Six di Nanchino a una giornata dal termine nonostante la striscia di ben sette vittorie consecutive che potrebbero diventare otto battendo il Brasile nell’incontro odierno. Alla fine si sono rivelate decisive le quattro sconfitte iniziali subite da una nazionale priva di diverse titolari. Una squadra che in seguito ha dimostrato di potersela giocare con chiunque e di poter nutrire serie ambizioni al prossimo Mondiale che si svolgerà in Giappone a ottobre.
Oggi la giornata conclusiva si aprirà alle ore 17.00 con il match tra Belgio e Thailandia. Alle ore 20.00 il big match tra Italia e Brasile che sarà trasmesso in diretta su RaiSport + Hd. 

Qui sotto le dichiarazioni rilasciate al termine del match dal tecnico Davide Mazzanti e dalla palleggiatrice Carlotta Cambi all’addetto stampa della federazione

DAVIDE MAZZANTI: “Questa sera è stata una partita faticosa dal punto di vista dell’attenzione per diversi motivi e quindi non siamo riusciti ad esprimere il nostro miglior gioco. Abbiamo alternato momenti di buona pallavolo ad altri in cui ci siamo un po’ seduti. Il risultato è comunque positivo e per noi ha un gran valore, considerato che allunga una bella striscia positiva. Mi dispiace non poter prendere parte alla Final Six perché sarebbe stato molto utile alla squadra, ma comunque resta un gran percorso e la consapevolezza di aver fatto cose importanti, dalle quali dovremo ripartire per preparare al meglio il grande obiettivo dell’anno: il Campionato del Mondo in Giappone.”.

CARLOTTA CAMBI: “È da Hong Kong che stiamo macinando vittorie e questa è la cosa più importante. Domani daremo il nostro meglio per disputare una grande partita anche contro il Brasile. Se guardiamo da dove siamo partite, nel corso della Volleyball Nations League la nostra crescita è stata esponenziale e di questo dobbiamo essere contente, soprattutto in vista del periodo di preparazione che ci aspetta in vista del Mondiale”.

Tabellino: Italia - Belgio 3-0 (25-22, 25-18, 25-19)

ITALIA: Bosetti 12, Chirichella 1, Egonu 19, Pietrini 19, Danesi 6, Cambi 5. Libero: De Gennaro. Parrocchiale, Lubian 2, Ortolani 1. N.e: Fahr, Degradi (L), Malinov, Mingardi. All. Mazzanti.
BELGIO: Van Gestel 7, Van Avermaet 7, Goliat 4, Herbots 7, Janssens 13, Van De Vyver 1. Libero: Guilliams. Neyt (L), Strumilo. N.e: Van Sas, Lemmens, Grobelna, Valkenborg. All. Vande Broek.
Arbitri: Makshanov (Rus) e Gerothodoros (Gre).
Spettatori: 2200. Durata Set: 27’, 25’, 26’.
ITALIA: 10 a, 9 bs, 10 m, 19 et.
BELGIO: 4 a, 5 bs, 4 m, 10 et.

Share/Bookmark

VNL Eboli: Le azzurre battono nettamente la Thailandia. Oggi incontrano il Belgio. Domani sera big match con il Brasile

mercoledì 13 giugno 2018 0 commenti


Pronostici pienamente rispettati nella prima giornata del quinto round della Volleyball Natons League femminile in corso ad Eboli dal 12 al 14 giugno. Nella prima partita il Brasile ha avuto la meglio sul Belgio con il risultato di 3-1 (25-15, 25-14, 21-25, 25-23). Il risultato sarebbe potuto essere molto più netto se dopo i primi due set vinti abbastanza agevolmente il CT brasiliano Zè Roberto non avesse dato ampio spazio alle seconde linee permettendo al Belgio di aggiudicarsi il terzo set e di rimanere in partita fin quasi al termine del quarto. Ad onor del vero detto che in questa tappa mancano tre elementi del calibro di Thaisa, Jaqueline e Priscila ci aspettavamo qualcosa in più dal Brasile. La tanto attesa Tandara è apparsa un tantino in sovrappeso così come il libero Suelen. Discreta la palleggiatrice Roberta, mentre tutte le altre si sono espresse sui loro livelli. 
Subito dopo il termine della prima partita sono entrate in campo le azzurre per iniziare il riscaldamento facendo salire l’entusiasmo di un Palasele fin lì ancora mezzo vuoto. Entusiasmo che è cresciuto ulteriormente per raggiungere il culmine al momento dell’esecuzione degli inni nazionali. Che emozione cantare dal vivo l’inno di Mameli!
L’Italia è scesa in campo con Malinov in palleggio, Egonu opposto, Pietrini e Bosetti schiacciatrici, Chirichella e Danesi centrali, De Gennaro libero.
Opposte ad una formazione come quella thailandese che gli rendeva almeno 10 centimetri in altezza (se non 15) le azzurre di Davide Mazzanti hanno dominato il match dall’inizio alla fine chiudendo con un netto ed eloquente 3-0 (25-11, 25-17, 25-15) mettendo in carniere il sesto successo consecutivo e l’ottavo in tutta la VNL. Grazie a questa vittoria  Chirichella e compagne restano in corsa per la Final Six di Nanchino, anche se il 3-2 ottenuto dall’Olanda sulla Turchia complica ulteriormente le cose.
La migliora realizzatrice della gara è stata la giovanissima Elena Pietrini con 14 punti (4 muri), seguita dall’esperta Lucia Bosetti (13 p.) e dalla coppia Danesi-Egonu: entrambe autrici di 9 punti. Netto il divario tra le due squadre: l’Italia ha messo a segno 13 muri contro i 0 avversari, mentre in battuta le azzurre hanno realizzato 9 aces contro i 3 della Thailandia. La santanellese Monica De Gennaro ha espresso come sempre una grande prestazione in difesa dispensando numerosi consigli alle più giovani compagne. 
Al termine del match la squadra è ripartita subito per l’albergo che le ospita senza nemmeno fare la doccia ho fermarsi in sala stampa. Queste le dichiarazioni rilasciate da Mazzanti e Pietrini all’addetto stampa della federazione
DAVIDE MAZZANTI: “Sono molto felice perché di solito con le squadra asiatiche a volte siamo andati in difficoltà, come successo con il Giappone. Mi è piaciuto l’atteggiamento delle ragazze, per tutto il corso della partita sono state molto attente, lavorando molto bene nel fondamentale muro-difesa. Abbiamo fatto un altro passo in avanti dal punto di vista del gioco e adesso continuiamo a ragionare partita dopo partita, sperando sempre nella Final Six finchè la matematica non dirà il contrario. Dobbiamo migliorare ancora nel nostro sistema d’attacco, ci servono più combinazioni e velocità”.
ELENA PIETRINI: “Anche stasera abbiamo dato il massimo sin dall’inizio e continueremo a fare così perché il nostro obiettivo resta la qualificazione alla Final Six. Domani contro il Belgio dovremo scendere in campo con lo stesso atteggiamento, aggredendo subito le nostre avversarie. Stiamo facendo un bel cammino e con il passare del torneo il nostro gioco sta crescendo sempre di più.”
Oggi pomeriggio si inizia alle 17.00 con Brasile Thailandia per proseguire alle 20.00 con Italia Belgio. L’andamento delle due partite non dovrebbe essere troppo diverso da ieri con altre due affermazioni per Brasile e Italia che poi si incontreranno faccia a faccia giovedì sera alle 20.00. 
Italia-Belgio sarà trasmessa in differita su RaiSport + Hd a partire dalle ore 00.30 della notte tra il 13 e 14 giugno e in diretta streaming dalle 19.50.  
Tabellino: Italia - Thailandia 3-0 (25-11, 25-17, 25-15)
ITALIA: Bosetti 13, Chirichella 8, Egonu 9, Pietrini 14, Danesi 9, Malinov 5. Libero: De Gennaro. Fahr 1, Lubian. N.e: Ortolani, Degradi, Cambi, Mingardi e Parrocchiale. All. Mazzanti
THAILANDIA: Kamlangmak, Kokram, Moksri 8, Bamrungsuk 4, Guedpard, Kongyot 5. Libero: Chaisri. Apinyapong, Tomkom, Srithong 5, Nunjam 3. N.e: Pannoy, Thinkaow, Sittirak. All. Sriwacharamaytakul.  
Arbitri: Gerothodoros(Gre) e Gradinski (Srb).
Spettatori: 1920. Durata Set: 20’, 25’, 22’.
Italia: 9 a, 10 bs, 13 m, 18 et
Thailandia: 3 a, 9 bs, m, 16 et 

Da annotare il riprovevole atteggiamento della redazione sportiva RAI regionale che finora non ha dedicato alla Volleyball Nation League nemmeno un accenno. Per loro evidentemente esistono solo il Napoli, Verdi, Ancelotti e Rui Patricio.

Share/Bookmark

VNL Eboli, diramata la lista delle 14 azzurre

lunedì 11 giugno 2018 0 commenti

Al termine della conferenza stampa di presentazione della tappa italiana della Volleyball Nation League femminile 2018 che si è tenuta oggi pomeriggio al Palasele di Eboli è stata resa nota la lista delle 14 atlete scelte dal tecnico della nazionale italiana Daniele Mazzanti.

Palleggiatrici: Ofelia Malinov e Carlotta Cambi; 
Opposti: Paola Egonu, Serena Ortolani e Camilla Mingardi; 
Schiacciatrici: Alice Degradi, Elena Pietrini e Lucia Bosetti; 
Centrali: Cristina Chirichella, Sarah Fahr, Marina Lubian e Anna Danesi; 
Liberi: Monica De Gennaro e Beatrice Parrocchiale.

Tutti i match di Eboli saranno trasmessi da Raisport + Hd, questo il palinsesto: 12 giugno Brasile-Belgio (diretta ore 16.50), Italia-Thailandia (diretta ore 19.50); 13 giugno Brasile-Thailandia (diretta ore 16.50), Italia-Belgio (differita ore 22.40); 14 giugno Belgio-Thailandia (diretta ore 16.50), Italia-Brasile (diretta ore 19.50).

Share/Bookmark

VNL Eboli, Chirichella e Mazzanti fiduciosi nelle possibilità delle azzurre chiamano a raccolta i tifosi

Conferenza stampa di presentazione della Pool 19 della Volleyball Nation League 2018 che si giocherà ad Eboli dal 12 al 14 giugno. All’arrivo ad Eboli nonostante conoscessimo già l’impianto di gara e fossimo in possesso della piantina inviataci dall’organizzazione che ci conduce al parcheggio a noi riservato facciamo una certa fatica ad individuare la palestra in cui è stata ricavata la sala stampa. Quando arriviamo i posti a sedere sono già tutti occupati e ci tocca rimanere in piedi.
Dopo i convenevoli di rito si passa subito ad intervistare allenatori e capitane delle quattro squadre in gara: Italia (Mazzanti e Cristina Chirichella), Thailandia (Sriwacharamaytakul Danai e Pleumjit Thinkaow), Brasile (c’è il tecnico Ze Roberto manca la capitana Roberta Silva Ratzke) e Belgio (Gert Vande Broek e Ilka Van De Vyver). Ognuno di loro illustra brevemente i propositi della propria squadra per la tre giorni in terra ebolitana.
I nostri Mazzanti e Chirichella fanno sapere di credere ancora alla qualificazione alla Final Six di Nanchino (Cina), in programma dal 27 giugno al 1 luglio nonostante i cinque punti di distacco dall’Olanda che ci precede in classifica ed auspicano di potercela fare, ma avvertono entrambi che per farlo occorre soprattutto che le avversarie delle olandesi non tirino indietro il braccino. Concludendo entrambi con un appello ai tifosi a stringersi intorno alle azzurre e a spingerle alla vittoria con il loro incitamento. 
Segue il saluto del sindaco Massimo Cariello e quello del presidente del comitato campano FIPAV Ernesto Boccia. A conclusione le foto di rito.
Conclusa questa breve manifestazione avviciniamo la napoletana Cristina Chirichella che ha l’onore di portare al braccio la fascia di capitano per rivolgerle alcune domande (guarda il video dell’amico Giovanni Minieri inviato di Stabia Channel).

Share/Bookmark

Volleyball Nations League femminile, lunedì al Palasele la conferenza stampa con i CT e i capitani

sabato 9 giugno 2018 0 commenti

La Volleyball Nations League femminile sta per sbarcare a Eboli. Mentre il PalaSele sta cambiando volto preparandosi per il grande evento, è stata ufficializzata la data della conferenza stampa di presentazione ufficiale dell’evento. Lunedì 11 giugno alle ore 15 i CT e i capitani di Italia, Brasile, Thailandia e Belgio, incontreranno stampa e istituzioni aprendo di fatto la lunga tre giorni di grande volley internazionale ad Eboli.
Intanto il PalaSele si sta preparando al grande evento. Gli addetti della Fipav e circa 80 instancabili volontari reclutati dal Comitato Territoriale di Salerno, stanno lavorando a ciclo continuo per mettere a punto ogni dettaglio di una struttura che tornerà ad ospitare la nazionale italiana a 14 anni esatti dalla sfida maschile Italia-Cina dell’allora World League. Cresce l’attesa e soprattutto sono sempre più i tagliandi staccati in prevendita per un evento che richiamerà al PalaSele migliaia e migliaia di appassionati di tutta la regione e che sarà arricchito nei giorni 12 e 13 giugno (dalle ore 10 alle 17) dalla presenza del villaggio del Volley S3 e del suo testimonial Andrea Lucky Lucchetta. Infine in prossimità dell’ingresso al PalaSele sarà allestita un’area commerciale dove i partner di Fipav e Fipav Campania

Questo il calendario e l'orario delle gare

Martedì 12 giugno
ore 17.00 Brasile-Belgio
ore 20.00 Italia-Thailandia

Mercoledì 13 giugno
ore 17.00 Brasile-Thailandia
ore 20.00 Italia-Belgo

Giovedì 14 giugno
ore 17.00 Belgio-Thailandia
ore 20.00 Italia-Brasile
  

Share/Bookmark

La Folgore Massa chiude in bellezza vincendo 3-1 ad Ostuni

sabato 5 maggio 2018 0 commenti

La SNAV Folgore Massa conclude il campionato di serie B con una convincente affermazione per 3 set ad 1 (17-25, 20-25, 26-24, 22-25) sul campo dell’Ostuni, rafforzando la sesta posizione in classifica. Un incontro in cui gli allenatori di entrambe le squadre hanno dato molto spazio ai giovani della panchina che a fine mese saranno impegnati nelle finali nazionali under 20 di Agropoli. Per la Folgore si sono distinti il libero Mastellone, l’opposto Elio Cormio impiegato da schiacciatore di banda al posto di Ferenciac fin dall’inizio e il centrale Giò Mancusi entrato nel corso del match.
La differenza di punti in classifica tra le due squadre - 38 a 16 a favore della Folgore - si è vista tutta in campo e la stessa Folgore non ha dovuto faticare eccessivamente per assicurarsi i primi due set con i parziali di 17-25 e 20-25 e, molto probabilmente, senza il solito rilassamento, avrebbe portato a casa agevolmente anche il terzo set. Vinto il terzo set 26-24 dopo aver annullato un match point, Ostuni ha preso coraggio, impegnando seriamente la Folgore anche nel quarto parziale, mollando la presa solo negli ultimissimi scambi.  
Concluso il campionato di serie B, da qui in avanti tutte le attenzioni della Folgore sono rivolte alle finali nazionali Under 20 che si terranno ad Agropoli dal 31 maggio al 3 giugno prossimi, con i nostri ragazzi che sono stati inseriti nel girone A insieme alle squadre vincitrici del titolo regionale under 20 in Lombardia, Liguria e Toscana. 
Tornando al campionato di serie B c’è da registrare l’incredibile harakiri della GIS Ottaviano che perdendo 3-2 sul campo del Matervolley Castellana Grotte, ultima in classifica, si è vista scavalcare dalla Romeo Normanna Aversa che ha battuto 3-0 la M2G Group Bari approdando ai playoff insieme alla BCC Leverano.  

Share/Bookmark

La Folgore saluta battendo 3-2 il Tya Marigliano

domenica 29 aprile 2018 0 commenti

La SNAV Folgore Massa saluta i propri sostenitori, dandogli appuntamento per il prossimo campionato al mese di ottobre, superando al tiebreak il Tya Marigliano (25-18, 20-25, 25-21, 20-25, 15-9). Successo che poteva essere più netto di quello che è stato, se solo la Folgore avesse mantenuto la stessa intensità mostrata nei set che si è aggiudicata, anche in quelli che ha perso. In alcune fasi della gara la squadra di casa è apparsa poco concentrata e gli ospiti sono stati bravi ad approfittarne per prolungare l’incontro fino al quinto set. Onestamente, vista la situazione di classifica, non migliorabile ne peggiorabile è pure difficile chiedere di più ad un gruppo che comunque è riuscito a far sue 10 delle 13 partite interne. 
Purtroppo non si può dire la stessa cosa degli incontri esterni dove la Folgore è riuscita a primeggiare solo in 3 occasioni, raccogliendo 12 punti sui 36 disponibili, anche se in parecchie occasioni il suo rendimento è stato pesantemente pregiudicato da arbitraggi discutibili.
Contro il Marigliano Nicola Esposito ha ripresentato la formazione abituale con Aprea in regia, Scialò opposto, Ferrini e Ferenciac schiacciatori di banda, Cuccaro e Deserio centrali, Denza libero. Nel corso dell’incontro sono stati utilizzati anche Miccio, Amitrano e Cormio. Si è rivisto in panchina il centrale Marco Della Mura che mancava causa infortunio al ginocchio dall’incontro con Ostuni del 20 gennaio scorso. Al momento è ancora impegnato nel pieno recupero dell’arto infortunato. Lo rivedremo in campo la prossima stagione.

Share/Bookmark

Sabato sera ultima casalinga per la Folgore Massa, ospite il Tya Marigliano.

venerdì 27 aprile 2018 0 commenti

Sabato sera al Palasport dell’Atigliana di Sorrento con inizio alle ore 18.00 la SNAV Folgore Massa affronta il Tya Marigliano nell’ultima partita casalinga del campionato di serie B maschile di pallavolo 2017-18.
Un appuntamento a cui - come riportato sulla pagina Facebook della società – “Chi ama la Folgore non può mancare! Sarà un derby, sarà una festa, sarà un giorno in cui renderemo merito ai nostri campioni under 20 che sono arrivati alle Nazionali. Ed ora possiamo dirlo: la ricca estrazione di sabato è nata per raccogliere risorse finanziarie per questa spedizione nazionale in cui trasporto vitto e alloggio sono interamente a carico della società! Condividete questo post, annotate la data e non mancate!”.
Si conclude un'altra stagione che, seppure non esaltante come le precedenti, ha visto il consolidarsi della Folgore Massa nella serie B nazionale. Inserita in un girone con tre giganti quali BCC Leverano, Romeo Normanna Aversa e Gis Ottaviano, la Folgore ha deciso saggiamente di puntare su alcuni giovani di sicuro avvenire, affiancandogli il nucleo storico costituito dagli atleti locali e da quel Peppe Scialò che già conoscevamo per averlo visto all’opera per alcune stagioni con la maglia della MSC Sorrento. Il sesto posto ormai acquisito (che rimarrà tale comunque vadano a finire gli incontri delle ultime due giornate che ancora restano da giocare) è un risultato da non disprezzare, che può essere un ottima base di partenza per la stagione a venire. Il vero fiore all’occhiello dell’annata però è rappresentato dalla qualificazione della under 20 alle finali nazionali che si terranno ad Agropoli in provincia di Salerno dal 31 maggio al 3 giugno prossimi, con la Folgore che è stata inserita nel girone A insieme alle squadre vincitrici del titolo regionale under 20 in Lombardia, Liguria e Toscana.
Una partecipazione che inorgoglisce enormemente la Folgore ma allo stesso tempo comporta un rilevante esborso finanziare per le casse della società in quanto il regolamento della manifestazione stabilisce che “tutte le spese di viaggio, vitto e alloggio saranno a totale carico delle squadre partecipanti”.
Per finanziare questa partecipazione in casa Folgore hanno pensato di organizzare una lotteria mette in palio premi molto allettanti. Il primo premio è costituito da una crociera per due persone sulla MSC Opera. Costo del tagliando 2 euro. Numero totale dei tagliandi messi in vendita 1500. Questo vuol dire che le probabilità di vittoria sono molto più alte di qualsiasi altro concorso del genere. Una occasione da non lasciarsi scappare.

Ulteriori informazioni su questa iniziative alla pagina facebook: 

Share/Bookmark

SNAV Folgore Massa sconfitta 3-1 nel derby con la Romeo Normanna Aversa

sabato 14 aprile 2018 1 commenti

La SNAV Folgore Massa perde 3-1 in casa (25-21, 17-25, 19-25, 23-25) con la Romeo Normanna Aversa e abbandona matematicamente ogni speranza di poter accedere ai playoff promozione in serie A2. 
La Romeo Normanna Aversa nonostante il fattore campo avverso si è dimostrata superiore alla Folgore Massa attuale. Nulla di nuovo sotto il sole. Stiamo parlando della società che probabilmente in estate ha speso più di tutte le altre per allestire la squadra e che non ha badato a spese nemmeno nel mercato di riparazione aggiungendo ad un organico già completo due giocatori del calibro di Torregrossa e Illuzzi lasciati liberi dal disciolto Cerignola. Una società che può vantare uno sponsor del calibro della Romeo Gestioni, la società dell’imprenditore napoletano Alfredo Romeo coinvolta nella vicenda CONSIP.
La Folgore Massa approfittando di una partenza al rallentatore dell’Aversa si è aggiudicata con pieno merito il set di apertura con il punteggio di 25-21. A partire dal secondo set la squadra ospite ha alzato il proprio livello di gioco mettendo in grosse difficoltà i ragazzi della Folgore Massa che pur impegnandosi al limite delle loro possibilità hanno pregiudicato la propria prestazione con troppi errori al servizio e diversi anche in attacco. Per avere ragione di una squadra in perfetta forma fisica come l’Aversa, a tratti devastante in attacco, la Folgore avrebbe dovuto ridurre al mini i propri errori cosa che purtroppo non è accaduta nemmeno nel quarto e decisivo set, l’unico in cui i padroni di casa sono riusciti a contrastare gli ospiti fino al termine, cedendo con il minimo scarto (23-25). Il punto che ha chiuso l’incontro è stato messo a segno dall’ex centrale della Folgore, Luca Torregrossa, che in segno di rispetto per gli amici che tuttora frequenta a limitato al minimo indispensabile la propria esultanza. 
Un incontro che nonostante alcune contestazioni per controverse decisioni arbitrali si è svolto con la massima correttezza sia in campo che sugli spalti, con i tifosi delle due squadre mischiati tra di loro senza alcuna separazione, che alla fine hanno accomunato entrambe le squadre in un unico applauso. Una scena impossibile a vedersi su campi di altre discipline sportive.
Con il Leverano ormai matematicamente sicuro del primo posto in classifica, rimane più che mai accesa la lotta per il secondo posto, ristretta a tre formazioni, Ottaviano, Aversa e Bari, racchiuse in due punti che si giocheranno tutto nelle prossime tre giornate, con l’Aversa che dovrà affrontare entrambe le avversarie e che vista la forma attuale diventa la squadra favorita per accompagnare il Leverano ai playoff promozione, mentre la Folgore Massa che la prossima settimana osserverà il turno di riposo (in quanto avrebbe dovuto giocare con il Cerignola che si è ritirato) dovrà contendere il quinto posto alla Giocoleria Virtus Potenza.

Share/Bookmark

Folgore Massa poco fortunata, cede 3-1 alla capolista Leverano

domenica 8 aprile 2018 0 commenti


La SNAV Folgore Massa sfodera una prestazione tutto sommato positiva, ma che purtroppo non le basta per strappare almeno un punto alla capolista Leverano (che fin qui dobbiamo ricordarlo sul proprio campo ha concesso un punto solo alla Romeo Normanna Aversa). Nel momento decisivo del quanto set l’arbitro giudica out una battuta vincente di Ferenciac e quest’errore peserà in modo decisivo sull’esito del set che terminerà 26-24 per Leverano. Rivista più volte al rallentatore la battuta era terminata abbondantemente in campo (vedi foto sopra), ma l’arbitro, molto probabilmente con la visuale coperta, o perlomeno disturbata, da un giocatore del Leverano, l’ha vista fuori condannando la Folgore alla sconfitta.
La Folgore scesa in campo in formazione tipo ha disputato un grandissimo primo set tenendo testa alla capolista per tutta la durata dello stesso riuscendo ad imporsi per 27-25 dopo aver annullato una palla set ai padroni di casa. 
Nel secondo e terzo set il Leverano è cresciuto notevolmente rispetto al primo parziale riuscendo ad imporsi abbastanza agevolmente per 25-19 e 25-17. Differenza di prestazioni che rimaneva immutata anche ad inizio quarto set con Leverano che giungeva ad un vantaggio massimo di +6 sul 14-8 ma poi doveva subire il prepotente ritorno della Folgore che recuperava tutto lo svantaggio accumulato riportandosi in pari sul 22-22 ma la capolista riusciva comunque a far suo il set grazie anche all’errore dell’arbitro evitando di andare al tiebreak, mentre la Folgore è costretta ad intraprendere il lungo viaggio di ritorno a mani vuote e con la sola soddisfazione di aver messo paura alla capolista.
Da stasera il pensiero è già rivolto al derby di sabato prossimo con la Romeo Normanna Aversa. Un incontro che almeno per l’Aversa sarà decisivo per la corsa ai playoff promozione. 

Share/Bookmark

Folgore Massa fermata dal muro di Tricase

domenica 25 marzo 2018 0 commenti

Una SNAV Folgore Massa meno efficace e concreta del solito esce sconfitta al tiebreak (27-29, 25-21, 16-25, 25-19, 9-15) dal match con la Libellula Fulgor Tricase.
La Folgore Massa ha sofferto oltre misura la buona efficienza a muro del Tricase. Tantissimi gli attacchi dei biancoverdi che sono andati ad infrangersi contro il muro avversario. Siamo tuttavia convinti che la migliore Folgore sarebbe riuscita sicuramente a scardinarlo ma stasera gli attaccanti di casa hanno giocato tutti parecchio al di sotto del loro standard abituale e quando si sono accorti che non riuscivano a passare con la consueta facilità hanno iniziato a forzare gli attacchi finendo per commettere numerosi errori. Un’altra arma molto sfruttata dal Tricase sono stati i pallonetti che andavano a cadere dietro il muro della Folgore entro i tre metri. La miglior Folgore sarebbe  riuscita a rimediare anche a questo inconveniente mentre quella vista stasera lo ha subito per tutta la durata dell’incontro.
A tutto ciò bisogna aggiungere la sconcertante prestazione della coppia arbitrale composta da Francesca Lisi di Alatri e Tommaso Diana di Frosinone che ha commesso una caterva di errori, alcuni veramente grossolani, finendo per scontentare entrambe le squadre, senza tuttavia influire in maniera decisiva sull’esito dell’incontro. Una coppia sicuramente non all’altezza del campionato di serie B maschile.
Che la Folgore non fosse quella vista all’opera in altre occasioni se ne è cominciata ad avere qualche sentore già dall’avvio del primo set con Tricase che riusciva a raggiungere un vantaggio di 6 punti sul 15-9. I padroni di casa si risvegliavano improvvisamente grazie ai turni di battuta di Scialò, Ferrini e Deserio, piazzando un parziale di 11-2 che portava il punteggio sul 20-17 a favore della Folgore. Tricase riusciva ad annullare il gap sul 20-20 e si andava avanti punto a punto fino alla chiusura del set con la Folgore che sprecava 4 set point consecutivi per poi uscire sconfitta 27-29.
Punteggi ravvicinati ma Folgore sempre avanti in avvio di secondo set. Tricase riesce a riportarsi in parità sul 11-11 ma subito dopo incassa il break decisivo che non riuscirà più a recuperare. Si chiude sul 25-21 per la Folgore.
La Folgore si illude di iniziare bene anche il terzo set portandosi avanti 4-2 ma viene subito riacciuffata 4-4. Subito dopo Tricase piazza un parziale terrificante (12-2) portandosi sul 18-9 per poi incrementare ulteriormente il vantaggio negli scambi seguenti fino ad un massimo di +11 (24-13). Si chiude sul 25-16 per Tricase che si porta a condurre 2 set a 1.
La Folgore prova a riaprire il match con un buon inizio di quarto set (6-2), (7-3) subisce il rientro del Tricase (7-8) ma poi riesce nuovamente a portarsi al comando piazzando il break decisivo nella parte finale del set chiudendo sul 25-19 a favore.
Il set decisivo è subito pregiudicato da un parziale negativo da 7-1 che permette a Tricase di cambiare campo sull’8-3 a proprio favore. La Folgore opera un piccolo tentativo di rimonta portandosi dal 6-11 al 9-11 ma poi dopo aver sbagliato il pallone del 10-11 molla definitivamente e Tricase riesce ad aggiudicarsi il set col punteggio di 15-9.
Con i due punti regalati a Tricase, volano via anche le residue speranze di reinserirsi in zona playoff e da qui in avanti si dovrà pensare soprattutto a difendere il quinto posto dall’assalto di Potenza. Dopo la sosta pasquale la Folgore Massa sarà in trasferta sul campo della capolista Leverano (domenica 8 aprile ore 18). Per rivederla al Palatigliana bisognerà attendere fino a sabato 14 aprile quando ci sarà il derby con la Romeo Normanna Aversa.

Share/Bookmark

Convincente 3-0 esterno per la Folgore Massa

domenica 18 marzo 2018 0 commenti

Convincente prestazione della SNAV Folgore Massa che ha colto una netta vittoria per tre set a zero (16-25, 17-25, 12-25) sul difficile campo del Matervolley Castellana Grotte. 
Senza eccessive pressioni sulle spalle la squadra massese è riuscita finalmente a sfatare il tabù degli incontri in trasferta dove fino ad ieri aveva quasi sempre reso meno di quello che realmente vale. Non tragga in inganno la posizione in classifica dei pugliesi, squadra molto giovane che saprà sicuramente farsi valere in futuro. Lo stesso vale anche per la Folgore che in questa stagione ha ringiovanito ulteriormente la propria formazione titolare affiancando cinque giovani che hanno ancora enormi margini di miglioramento (Ferrini, Ferenciac, Deserio, Cormio e Denza) agli esperti Aprea, Cuccaro, Scialò, Miccio e Amitrano.
Il risultato dell’incontro non è mai stato in discussione. La Folgore si è portata subito avanti nel punteggio e ha incrementato progressivamente il vantaggio chiudendo il primo set 25-16 a proprio favore. In fotocopia anche i due set successivi chiusi 25-17 e 25-12 in poco più di un ora di gioco effettivo.
Un successo che permette alla Folgore di mantenere il quinto posto in classifica ad una distanza dalle squadre che la precedono che potrebbe ancora essere colmata visto i numerosi scontri diretti tra le squadre di alta classifica ancora da giocare. Sarà fondamentale però non perdere punti negli incontri con le squadre della parte medio bassa della classifica, a iniziare da quello di sabato prossimo (ore 18 al Palatigliana) che opporrà la Folgore Massa alla Fulgor Tricase e che dopo la pausa pasquale sarà seguito dai due scontri diretti con BCC Leverano, in trasferta, e RomeoNormanna Aversa al Palatigliana. 

Share/Bookmark

Folgore Massa da serie A, battuto Ottaviano

domenica 11 marzo 2018 0 commenti

Grande prestazione della SNAV Folgore Massa che, davanti ad un Palatigliana che aveva già esaurito tutti i posti a sedere un quarto d’ora prima del fischio di inizio, supera per tre set a due (25-23, 17-25, 24-26, 25-15, 15-9) la GIS Ottaviano sfatando finalmente quello che era diventato un vero e proprio tabù.
Per riuscirci c’è voluta una prestazione maiuscola di tutti e 10 i giocatori impiegati da Nicola Esposito nel corso dei cinque set dell’incontro. Oltre ai sette titolari, Aprea, Scialò, Ferrini, Feranciac, Cuccaro, Deserio e Denza, hanno fornito un contributo essenziale anche Miccio, Cormio e Amitrano permettendo al coach bianco verde di operare i dovuti cambi tattici per avere la meglio contro una autentica corazzata come Ottaviano più che mai lanciata verso i playoff promozione in A2. Un grande contributo alla vittoria è da ascrivere anche ai Crustiffs che hanno sostenuto calorosamente la squadra per tutto la durata dell’incontro aiutandola a risollevarsi dagli inevitabili momenti di difficoltà.
La Folgore parte subito forte e si porta sul 7-3 e poi addirittura sul 10-5 obbligando coach Libraro a chiamare due time out per registrare la fase difensiva. Grazie alla difesa Ottaviano riesce a riportarsi a -1 (10-9) ma è Fabio Cuccaro a ricacciarla a -4 con un attacco e due muri consecutivi (13-9). Subito dopo però gli ospiti ingranano la quinta marcia e piazzano un parziale di 9-2 a loro favore portandosi a condurre 19-15. Riconquistato il cambio palla ci pensa Alessio Ferrini a ricucire il gap e operare il sorpasso decisivo con una serie di battute che demoliscono la ricezione ospite e permettono alla Folgore di ritornare avanti 20-19. Folgore che grazie ai cambi azzeccati riesce a produrre lo sprint decisivo e porta a casa il primo set col punteggio di 25-23.
Purtroppo, come già visto altre volte in passato, dopo i tre minuti di sosta del cambio campo la situazione in campo muta radicalmente. La Folgore appare subito poco reattiva e Ottaviano ne approfitta per schizzare via portandosi a condurre per 12-5. Timido recupero della Folgore a metà set che riesce a riportarsi a -3 (15-12) per poi cedere nuovamente fino al 25-17 per Ottaviano.
Nel terzo set la Folgore riesce a riattivare i motori, accumulando progressivamente vantaggio sugli ospiti (5-3, 7-4, 11-7) che però riescono subito  riportarsi sotto  (11-10) approfittando di alcuni errori in attacco dei padroni di casa. Set in equilibrio fino al 19-19 quando la Folgore riesce a portarsi avanti 22-19 ma la reazione di Ottaviano è tremenda e porta ad un nuovo sorpasso 22-24. La Folgore riesce ad annullare due set point portandosi sul 24-24 ma poi cede permettendo ad Ottaviano di chiudere 26-24 e portarsi sul 2-1 nel conto dei set.
Sembra di rivedere l’ennesima replica di alcuni incontri del passato tra Massa e Ottaviano in cui gli ospiti riuscivano sistematicamente a portarsi a casa i tre punti, ma questa volta fortunatamente la storia non si ripete e dopo il cambio campo Ottaviano paga lo sforzo compiuto per aggiudicarsi il terzo set e cala vistosamente permettendo alla Folgore di scappare via (4-1, 6-2, 9-4, 13-5, 15-6). A nulla valgono i numerosi cambi operati da Libraro per cercare di raddrizzare la barca. Nel finale di set la Folgore allunga ulteriormente e chiude 25-15 portando l’incontro al tiebreak.
Nel set decisivo la Folgore parte subito forte e si porta sul 4-0. Ottaviano riesce comunque a non naufragare e si mantiene a galla con grande mestiere riuscendo lentamente a recuperare riportandosi prima a -2 (7-5) e poi a -1 (10-9). La Folgore resta comunque padrona del gioco e riesce a piazzare il colpo del ko infilando una serie di 5 punti consecutivi chiudendo il set sul 15-10 per poi andare a festeggiare sotto la tribuna insieme ai propri sostenitori che per numerosità e calore sono già da serie A. Peccato solo che manchi una struttura adatta ad ospitarlo e permettergli di crescere ulteriormente, ma su questo purtroppo gli amministratori della penisola sono sordi e ciechi al 110%. 

Share/Bookmark

Stasera grande derby tra Folgore Massa e GIS Ottaviano

sabato 10 marzo 2018 0 commenti

Stasera al Palasport dell’Atigliana di Sorrento si giocherà l’incontro della 19ma giornata del girone G del campionato nazionale di serie B maschile di pallavolo tra la SNAV Folgore Massa e l’Emrafoods GIS Ottaviano. Un derby molto sentito che mette di fronte quelle che attualmente sono le due migliori società della provincia di Napoli a livello maschile. Finora ha sempre vinto Ottaviano, ma stasera potrebbe essere la volta buona per rompere l’incantesimo.
I tifosi della Folgore ci credono fortemente e per caricare al massimo i propri beniamini hanno appeso uno striscione in Via Reola a Sant’Agata su cui è scritto: “UN DERBY NON SI GIOCA, SI VINCE”.

L’incontro sarà diretto da Esposito Francesco (primo arbitro)  e Lanza Claudia (secondo arbitro) entrambi del comitato FIPAV napoletano.

Share/Bookmark

Una buona Folgore perde 3-2 a Bari

domenica 4 marzo 2018 0 commenti

Continua il mal di trasferta della Folgore Massa che esce sconfitta al tiebreak (25-20, 25-23, 16-25, 19-25, 15-11) anche dal Palacarbonara di Bari, ma mai come questa volta c’è molto da recriminare.
Nicola Esposito si presenta in campo con la formazione abituale che prevede Aprea in regia, Scialò opposto, Ferrini e Ferenciac di banda, Cuccaro e Deserio centrali, Denza libero. Nonostante le solite incertezze in ricezione la Folgore riesce comunque a mantenersi attaccata ai padroni di casa per buona parte del primo set cedendo di schianto nella parte finale dove si registra un parziale di 9-3 per i padroni di casa che chiudono il set con il punteggio di 25-20. A fare la differenza è soprattutto la difesa barese che lascia cadere a terra pochissimi palloni. 
Nel secondo set la Folgore parte bene e va 5-2 ma poi si fa riprendere e scavalcare da Bari che piazza un parziale di 7-2 a proprio favore. Nicola Esposito, mette Amitrano al posto di Ferrini e la Folgore riesce a raddrizzare il punteggio passando nuovamente a condurre 15-14 rimanendo avanti nel punteggio fino al 20-18. Il finale di set è condizionato pesantemente da alcuni errori arbitrali che permettono a Bari di aggiudicarsi anche il secondo parziale con il punteggio di 25-23. 
Nel terzo set la Folgore ripresenta in campo Amitrano che garantisce maggior copertura in seconda linea riuscendo ad imporsi abbastanza facilmente col parziale di 25-16. Andamento quasi simile anche nel quarto set, con i baresi che le provano per far innervosire quelli della Folgore ma vengono nuovamente sconfitti col parziale di 25-19.
Si va al tiebreak. Sul 4-3 per Bari l’ennesimo errore del primo arbitro fa inceppare i meccanismi della Folgore che subisce altri tre punti prima di riconquistare il cambio palla (8-3). Un altro break a favore di Bari porta a 6 i punti di svantaggio (11-5) prima che la Folgore riesca a rimontare fino all’11-10 con l’arbitro che non rileva un fallo in palleggio del palleggiatore barese permettendo ai padroni di casa di realizzare il 12-10 e chiudere il set sul 15-11.
Si torna da Bari con un solo punto, ancora più incavolati e determinati a riscattarsi nel prossimo incontro casalingo, sabato 10 al Palatigliana (se non piove) contro l’Ottaviano. 

Share/Bookmark

Folgore Massa in trasferta a Bari

venerdì 2 marzo 2018 0 commenti

Archiviato l’avventuroso incontro di sabato scorso con la Florigel Andria, quando, a causa della pioggia che aveva reso impraticabile il palasport dell’Atigliana di Sorrento, la SNAV Folgore Massa fu costretta ad un precipitoso spostamento del match presso la tensostruttura di viale dei pini a Sant’Agnello, riuscendo comunque a sfoderare una eccellente prestazione che gli permise di imporsi per tre set a zero (25-17, 25-19, 25-19) conquistando i tre punti, la formazione costiera torna in campo domenica pomeriggio  (4 marzo, ore 17) per affrontare l’impegnativa trasferta con la M2G Group Bari che la precede di 2 punti in classifica. 
Speriamo possa essere l’occasione buona per migliorare un bilancio esterno che per il momento ha visto la Folgore portare a casa solo 8 punti sui 24 teoricamente disponibili. Un rendimento esterno che penalizza oltremisura una squadra che in casa è riuscita ad incamerarne 24 su 27.  
La direzione dell’incontro è affidata ai signori Michele Lotito e Stefano Capobianco, entrambi della sezione di Potenza.

Share/Bookmark

Una brutta Folgore lascia due punti a Galatina

lunedì 19 febbraio 2018 0 commenti

La SNAV Folgore Massa sconfitta al tiebreak dal fanalino di coda Galatina (25-19, 25-17, 13-25, 23-25, 15-13). Dopo i primi due set da dimenticare, Nicola Esposito modifica il sestetto e la Folgore vince facile il terzo. Grande battaglia nel quarto che la Folgore fa suo in rimonta. Nel tiebreak la Folgore parte bene ma poi si spegne, rimettendosi in moto solo sul 14-7 per Galatina, recuperando sino al 14-13.
Strana squadra il Galatina. Dopo aver chiuso il girone di andata con un solo punto all’attivo, ne ha conquistati sette nelle prime tre partite  del girone di ritorno imponendosi per 3-1 sul Marigliano e per 3-2 su Orthogea Ostuni e Folgore Massa. 
Per la Folgore - che in settimana si era vista sottrarre i tre punti ottenuti con la vittoria sul Cerignola successivamente ritirato dal campionato - una sconfitta che la allontana ulteriormente dalle prime quattro (-5 da Aversa e Bari, -9 Ottaviano che ha una partita in meno). 
Nicola Esposito inizia l’incontro con il sestetto consueto. Aprea in regia, Scialò opposto, Ferrini e Ferenciac di banda, Cuccaro e Deserio centrali, Denza libero. Nei primi due set una ricezione zoppicante e qualche errore di troppo in battuta permettono al Galatina di imporsi abbastanza facilmente con i parziali di 25-19 e 25-17. 
Ad inizio terzo set Nicola Esposito rivoluziona in sestetto inserendo Amitrano e Cormio di banda al posto dei deludenti Ferrini e Ferenciac e Miccio in regia al posto di Aprea. Come d’incanto la Folgore cambia marcia e si aggiudica il parziale con il punteggio di 25-13.
Quarto set molto combattuto. Galatina scappa sull’8-5 ma la Folgore ricuce il gap e aggancia i leccesi sul 9-9. Nuovo break Galatina che si porta a condurre 13-9 con rimonta e contro sorpasso Folgore 13-14. Ancora avanti Galatina (18-15) che tiene a distanza la Folgore fino al 23-21 ma poi deve subire il ribaltone definitivo propiziato dalle battute di Gianluca Amitrano e dai muri e le schiacciate di Peppe Scialò che permettono alla Folgore di imporsi per 25-23.
Nel tiebreak la Folgore parte subito bene e si porta a condurre 3-0 ma poi si spegne e subisce break a ripetizione: 4-4, 8-5, 10-6, 14-7 salvo poi riuscire ad annullare 6 match point risalendo fino al 14-13 mancando di un soffio una incredibile rimonta.

Share/Bookmark

DISCLAIMER - Penisola Sport è un blog d’informazione senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento. La testata ambisce ad essere una piena espressione dell'art. 21 della costituzione italiana. Pur essendo normalmente aggiornato più volte quotidianamente, non ha una periodicità predefinita e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.